Offida

Comune Macerata ricorda Pamela

"Macerata ricorda, non dimentica. Lo fa in maniera privata, riservata, come è sua caratteristica, senza urlare. Oggi questo ricordo lo manifesta in un luogo, il Consiglio comunale, che è l'organo elettivo più importante di questa collettività, sede rappresentativa di tutta la comunità". Così il presidente del Consiglio Comunale di Macerata Luciano Pantanetti ha aperto l'assise iniziata con un minuto di silenzio in memoria di Pamela Mastropietro, la 18enne romana uccisa e fatta a pezzi un anno fa. Il sindaco Romano Carancini ha parlato di "dolore e sgomento ancora vivi che il tempo lenirà ma non cancellerà. Una storia che ha cambiato la città". Però dopo la morte di Pamela, "Macerata non si è lasciata irretire dalla comodità della indifferenza; appare volersi far carico, partecipare e considerare appartenenti ad ognuno i temi che direttamente o indirettamente seguono quel drammatico evento che ha visto vittima Pamela. Mali che si chiamano droga, conflitti generazionali, odio, sfruttamento".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie