Offida

Nuova Zelanda, su arma nome di Traini

Le due mitragliatrici usate dall'autore della strage nelle moschee di Christchurch, in Nuova Zelanda, erano coperte con scritte in inchiostro bianco che facevano riferimento ad antiche battaglie e più recenti attacchi contro le comunità musulmane: tra queste, una riportava anche il nome 'Luca Traini', l'estremista di destra autore dell'attacco contro migranti compiuto l'anno scorso a Macerata. Lo riporta il sito australiano News.com.au che pubblica una parte del video della strage, ripreso e trasmesso in diretta streaming dallo stesso terrorista. "Con me anche Luca Traini condanna quell'attentato crudele. Lascia sconcertati anche la citazione di Traini nei caricatori degli attentatori. Non c'è assolutamente alcuna attinenza". Così l'avv. Giancarlo Giulianelli, legale dell'autore dei raid xenofobo di Macerata del 3 febbraio 2018, quando prese a colpi di pistola migranti di clore, ferendone sei, per 'vendicare' Pamela Mastropietro.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie