Olbia

A Olbia vento plastic free Ocean Night

Il tour plastic free "Ocean night" fa tappa oggi a Olbia per sensibilizzare le persone alla difesa dell'ambiente e contro la dispersione in mare delle plastiche. L'evento, organizzato dall'Associazione Italiana Giovani per l'Unesco in collaborazione con One Ocean Foundation, il Comune di Olbia, Fondazione di Sardegna, Art Academy, Bolmea e Smeraldina, ha preso il via al Museo archeologico, dove esperti, ricercatori e imprese spiegano i progetti vincenti per la salvaguardia dell'ecosistema marino, puntando su idee a impatto zero per l'ambiente. In serata il concerto del gruppo Il Volo in piazza Dionigi Panedda, mentre all'Art Academy è in programma l'aperitivo a impatto zero. Per l'occasione il Palazzo municipale e la Biblioteca Simpliciana saranno illuminati di blu. Anche i commercianti di Corso Umberto hanno aderito alla manifestazione e grazie alla collaborazione del Consorzio "Io Centro" allestiranno le vetrine a tema. L'Ocean night di Olbia fa seguito alle precedenti iniziative che si sono svolte a Roma, Verona, Trieste e Bari, con l'obiettivo di informare e mobilitare le coscienze sui disastri ambientali causati dall'abbandono di plastiche nell'ambiente, in particolare nei mari: secondo le stime di One Ocean Foundation sono 6,3 miliardi le tonnellate di plastica disperse sul pianeta e di queste, 800 milioni finiscono negli oceani e nei nostri mari. "Siamo convinti che ognuno di noi possa dare il suo contributo per un cambiamento, anche con i più semplici gesti quotidiani. Per questo stiamo portando le Ocean night in tour per tutta l'Italia, rivolgendoci soprattutto alle nuove generazioni", spiega il presidente dell'Associazione italiana Giovani per l'Unesco, Antonio Libonati. Dopo la tappa in Sardegna, le prossime Ocean night si svolgeranno a Terni e Parma. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963