Orvinio

Ultras ucciso: analisi su 2 pc Diabolik

Ci sono anche due personal computer della vittima tra gli oggetti acquisiti nell'ambito delle indagini sulla morte dell'ultras della Lazio, Fabrizio Piscitelli, alias Diabolik, ucciso lo scorso 7 agosto nel parco degli Acquedotti aßRoma. Al momento la versione dell'autista cubano, che era con Piscitelli, non ha fornito finora elementi utili. L'uomo, che è stato sentito più volte dagli inquirenti, non era in macchina al momento dell'omicidio ma siedeva sulla panchina a fianco alla vittima quando Piscitelli è stato raggiunto alla nuca dal proiettile del killer. L'autista lavorava per 'Diablo' da circa dieci giorni, in sostituzione di un'altra persona.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie