Parolise

Avellino: figlio boss candidato sindaco

Ai sette candidati alla carica di sindaco di Avellino, dove si voterà a Maggio, insieme al voto per le Europee, si aggiunge Damiano Genovese, figlio del capo dell' omonimo clan camorristico Amedeo Genovese, condannato all' ergastolo e recluso in regime di 41 bis. Damiano Genovese ha depositato la sua candidatura all' ultimo momento utile prima della scadenza e guida la lista "Prima Avellino", ma era consigliere comunale uscente della Lega. Nei giorni scorsi il presidente della Commissione parlamentare antimafia Nicola Morra gli aveva chiesto in una dichiarazione di prendere le distanze dal padre e di impegnarsi in campagna elettorale contro la criminalità organizzata. "All'epoca dei fatti ero un ragazzino. È fuori discussione il mio impegno per la legalità ma non posso disconoscere mio padre in quanto tale", gli ha replicato il candidato sindaco. Damiano Genovese aveva annunciato in precedenza la sua disponibilità a sostenere Bianca Maria D'Agostino, candidato sindaco per la Lega.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie