Lavoro: Gdf Gorizia, scoperti 304 operai irregolari

La Gdf di Gorizia, con l'Ufficio Vigilanza dell'Inps di Udine, ha scoperto l'assunzione irregolare di 304 operai, in prevalenza di nazionalità bosniaca, serba, croata, romena e polacca. Di questi, 29 erano impiegati in 'nero'. E' quanto emerge da tre diverse attività ispettive finalizzate al contrasto del lavoro sommerso e al riscontro del corretto assolvimento degli obblighi dei sostituti d'imposta. I lavoratori risultavano alle dipendenze, nel 2017-2018, di tre imprese operanti in subappalto nel settore della carpenteria metallica con sedi a Gorizia, Maribor (Slovenia) e Belgrado (Serbia). I controlli rientrano nell'ambito dell'operazione "Overtime". L'ammontare del lavoro straordinario a cui non sono state applicate le ritenute Irpef è di quasi 1,5 milioni di euro, con ritenute non versate per 585 mila euro. L'imponibile previdenziale sottratto a tassazione contributiva è stato quantificato in oltre 2 milioni di euro, con conseguenti contributi evasi per 713 mila euro. (ANSA).

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Pasian di Prato

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...