Perugia

"Esasperazione" su nave bloccata

"C'è nervosismo ed esasperazione, soprattutto per chi ha bisogno di medicine, più che preoccupazione per il virus": irlo è uno dei passeggeri, di Terni, che con la moglie è a bordo della nave da crociera Costa Smeralda bloccata nel porto di Civitavecchia dopo un sospetto di coronavirus per una passeggera (ma i risultati dei test lo hanno escluso). I due sono stati contattati dall'ANSA. "Dovevamo sbarcare a Civitavecchia dopo una crociera di sette giorni - ha raccontato l'uomo - e invece siamo ancora qui, senza sapere quando potremo scendere e senza valigie". I due coniugi hanno riferito che "molti orientali a bordo della nave indossano le mascherine". "Ora ci hanno dato delle camere di appoggio - ha detto ancora il passeggero di Terni -, ma senza poter utilizzare i badge di entrata e uscita. Di fatto non abbiamo privacy".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963