Piacenza

Omicidio Elisa, trovati vestiti bruciati

Alcuni indumenti bruciati, appartenenti alla 28enne Elisa Pomarelli uccisa nel Piacentino da Massimo Sebastiani lo scorso 25 agosto, sono stati trovati questa mattina dai carabinieri durante un sopralluogo in un capanno in mezzo ai boschi, a Costa di Sariano (Piacenza), ovvero la stessa zona in cui il 7 settembre scorso è stato trovato il cadavere della giovane impiegata piacentina. Gli indumenti (calzoni, calze e scarpe) sono stati sequestrati e inviati al Ris di Parma per gli accertamenti tecnici. Il capanno in cui sono stati trovati appartiene a Silvio Perazzi, l'uomo indagato per favoreggiamento nei confronti di Sebastiani. Il quale, in sede di interrogatorio con il gip, aveva già confermato di aver incendiato quei vestiti. I carabinieri hanno trovato anche un coperta, un sacco nero, un giubbotto, un asciugamano e una calza: anche questi verranno analizzati per le indagini.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie