Cialente,tenuta viva città, ora giovani

"Io sono un medico, su qualsiasi cosa sono abituato a consultare una bibliografia prima di fare un intervento, di prendere una decisione. Dopo il terremoto del 6 aprile, questa bibliografia non c'era. Abbiamo dovuto fare tutto ex novo". Così l'ex sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, intervenendo alla seduta del consiglio regionale che ha commemorato il decennale del sisma del 6 aprile 2009. Cialente è stato premiato dal Consiglio regionale insieme all'ex capo della protezione civile, Guido Bertolaso, e all'ex presidente della regione, Gianni Chiodi. "Ringrazio il Consiglio regionale - ha continuato -, per questo riconoscimento, voglio dire solo una cosa: io credo di essere qui a ritirarlo come ex primo cittadino, a nome di tutti gli aquilani. E' grazie a loro, che possiamo oggi dire che abbiamo ancora una volta salvato la città, come accaduto nel 1703, e altre volte, nella storia dell'Aquila, a seguito di altri terribili terremoti. L'abbiamo tenuta viva, ora tocca ai giovani, alle nuove generazioni".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Pietranico

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...