Tentato omicidio a casello A14, arresto

C' è un tentativo di strangolamento alla base del reato di tentato omicidio aggravato con il quale di carabinieri della compagnia di Ortona e il nucleo operativo di Chieti hanno arrestato Antonio Fiabante, 51 anni, di Pieve di Doligo (Treviso), che si occupa di slot machine. Vicenda legata a un caso di aggressione avvenuto il pomeriggio di giovedì scorso in un parcheggio esterno al casello autostradale di Lanciano a danno di un 57enne di Termoli ma residente a Vasto, promotore finanziario, con interessi in Brasile. L'indagato aveva un appuntamento con un socio d'affari, divenuto poi la vittima, che è stato aggredito, legato ai polsi con fascette di plastica, colpito con scariche di una pistola teaser. I due dovevano parlare di debiti e un investimento all'estero andato male per oltre 100 mila euro. L'agguato si è concluso con l'arrivo di altri automobilisti che hanno fatto scattare l'allarme.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. San Salvo
  2. Il Pescara
  3. AbruzzoLive
  4. AbruzzoWeb
  5. Chieti Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Pietranico

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...