Museo Shoah: Bonisoli, soldi non persi

"I soldi per l'ultimo lotto del Museo della Shoah di Ferrara non sono andati persi". Lo afferma il ministro per i Beni e le Attività culturali Alberto Bonisoli. "La decisione di rinviare il bando per l'ultimo lotto del museo è stata presa perché solo ora si stanno aprendo i cantieri per il secondo lotto - sottolinea il ministro in una nota - e sarebbe stato impossibile mettere a gara anche il terzo e aprirlo prima del 2021. In quella data, infatti, scadono i finanziamenti che ci provengono dal Fondo per le Politiche di Sviluppo e Coesione, e dunque i soldi sarebbero stati persi. C'è stato un grave ritardo per la complessità di intervento per i lavori del secondo lotto il cui iter progettuale è stato molto più lungo di quanto immaginato quando il museo della Shoah fu programmato. Ma rassicuro tutti: i soldi ci sono e quando il museo avrà la sostenibilità per l'apertura di un nuovo cantiere saranno spesi".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Polesella

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...