Betori,'Tecnica senza etica ci estingue'

"Nel vangelo di Gesù c'è un patrimonio di verità che ci interpella, proponendosi a tutti come una riserva di umanità che orienta singoli e società. Cosa di cui sentiamo particolarmente il bisogno in questi nostri tempi, in cui siamo sopraffatti dalla confusione delle voci che vogliono ammaliarci e dal dominio di una tecnica svincolata da ogni etica, che rischia di condurci all'estinzione". Così il cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze,, in un passo della omelia pronunciata in Duomo alla messa della domenica delle Palme commentando una pagina del vangelo di Luca. "La città, la comunità umana - ha anche detto Betori -, per stare in piedi ha bisogno di mettersi all'ascolto di quest'uomo che si propone come presenza di Dio tra noi, in grado quindi di dirci il segreto della nostra identità, personale e sociale, dal cui rispetto e dalla cui promozione dipende la consistenza, perfino la sussistenza della persona umana e della convivenza sociale".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Ponte Buggianese

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...