Ragazzina dispersa, indagata operatrice

A quasi sette mesi di distanza dalla scomparsa di Iuschra Gazi la Procura di Brescia ha iscritto nel registro degli indagati l'operatrice della Fobap, Fondazione bresciana assistenza psicodisabili, che il 19 luglio scorso aveva in carico la bambina di 12 anni di origini bengalesi affetta da autismo e svanita nel nulla durante una gita nei boschi di Cariadeghe, a Serle, in provincia di Brescia. La Procura indaga per lesioni colpose, reato che può diventare omicidio colposo visto che il corpo della ragazzina non è mai stato trovato. Fino ad oggi l'inchiesta era a carico di ignoti.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Premolo

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...