SCEGLI IL CINEMA
filtra per filtra per

L'angelo del male - Brightburn

  • Uscita:
  • Regia: David Yarovesky
  • Cast: David Denman, Elizabeth Banks, Jackson A. Dunn, Mike Dunston, Christian Finlayson, Emmie Hunter, Matt Jones, Meredith Hagner, Abraham Clinkscales, Jennifer Holland, Becky Wahlstrom, Terence Rosemore, Gregory Alan Williams
  • Prodotto nel: 2019 da JAMES GUNN, KENNETH HUANG PER THE H COLLECTIVE
  • Distribuito da: SONY PICTURES

Film non più disponibile nelle sale

TRAMA

Cosa succederebbe se un bambino arrivato sulla terra da un altro mondo invece di dimostrarsi un eroe fosse qualcosa di molto più sinistro?

Dalla critica

  • Cinematografo

    Dal produttore James Gunn , eclettico regista dei primi due Guardiani della Galassia , del futuro terzo capitolo e del prossimo Suicide Squad , arriva un’originale variazione sul tema supereroi. Brightburn , infatti, è un horror che racconta una versione cattiva di Superman , ovviamente, per meglio spaventare, ancora in età fanciullesca. I bambini inquietanti, d’altronde, rappresentano una colonna portante dei film dell’orrore, e Brightburn ci si appoggia senza perdere tempo. Tuttavia, quasi subito, si riscontra un ripetuto uso del jumpscare meramente sonoro che, oltre a diventare prevedibile, diseduca lo spettatore allo spavento vero, frutto di un colpo di scena che è anche svolta narrativa. Brandon Breyer è un preadolescente che scopre di essere, nel migliore dei casi, “diverso” dagli altri, “speciale”. Il suo legame con i genitori, di conseguenza, oltre che quello con la società, cambierà radicalmente. Sembra di rivedere, ed è chiaramente una citazione voluta (pedissequa, in qualche frangente, anche nell’accompagnamento musicale), il Man of Steel di Zack Snyder . La differenza, però, è che Brightburn è anche un horror e, in quanto tale, ha l’obbligo di spaventare. L’idea iniziale di mettere in scena l’ anti-Superman , esplorata peraltro anche nei fumetti dal celebre Superman: Red Son , si rivela più ostica di quanto immaginato. Le necessità di genere, il ritmo zoppicante, persino il registro non si sposa bene con l’approfondimento del tema del diverso. In generale, il rapporto del ragazzo con i familiari è estremamente approssimativo, affrettandosi con motivazioni forzate verso la destinazione finale, un conflitto prima edipico e poi superomistico pieno di azione ma, parimenti, povero di paura. È un peccato, perché sia il genere horror che il cinema dei supereroi avrebbero bisogno di una ventata di originalità rinfrescante e questo film, pur sommariamente godibile, fallisce nel suo ammirevole obiettivo. Obiettivo che, ad esempio, il Looper di Rian Johnson ( Gli Ultimi Jedi ) non si era posto, in cui incappa e al quale, con serendipità, arriva molto più vicino.

Cosa vuoi fare?

Idee per il tempo libero

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Altri film nei dintorni

Rapina a Stoccolma

  • Uscita:
  • Regia: Robert Budreau
  • Cast: Ethan Hawke, Noomi Rapace, Mark Strong, Ian...

Stoccolma, 1973. Lars Nystrom, un rapinatore alquanto eccentrico, irrompe nella banca centrale e prende in ostaggio...

Scheda e recensioni

Arrivederci professore

  • Uscita:
  • Regia: Wayne Roberts
  • Cast: Johnny Depp, Zoey Deutch, Danny Huston, Rosemarie...

Quando Richard, professore universitario di mezz'età, scopre di avere un cancro allo stadio terminale, decide di...

Scheda e recensioni

Nel frattempo, in altre città d'Italia...