Reggio nell'Emilia

Vende solo Gratta&Vinci perdenti

Aveva messo in atto un escamotage per scoprire se i 'Gratta&Vinci' fossero vincenti e vendeva solo quelli perdenti. Un 25enne barista residente nel mantovano, ma che gestisce un'attività a Brescello, nella Bassa Reggiana, è stato denunciato per truffa e frode in commercio. L'uomo grattava leggermente il biglietto della lotteria istantanea nel punto in cui può essere rivelato il codice che consente alla strumentazione elettronica del rivenditore di capire quali siano le schede fortunate. Queste le teneva per sé, incassandone la vincita. A segnalare tutto ai carabinieri sono stati alcuni clienti che si sono accorti delle anomalie e i militari hanno sequestrato 52 tagliandi sospetti. Dalle indagini successive, che hanno coinvolto anche il Monopolio di Stato, è emerso che l'esercente aveva riscosso personalmente una serie di vincite e che i 'grattini' erano stati validati in date antecedenti non potendo essere messi in vendita. A quel punto è scattata la denuncia alla Procura.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963