Roatto

Torinodanza indaga il mondo attuale

Un festival sempre più internazionale in cui gli artisti "con le loro creazioni raccontano il mondo, osservano le contraddizioni del nostro tempo affrontando i temi più urgenti del momento, le periferie, il 'noi' più che 'l'io', la tensione verso nuove forme di spiritualità, la memoria storica". Così la direttrice Anna Cremonini racconta la decima edizione di Torinodanza, il festival della danza contemporanea realizzato dal Teatro Stabile di Torino (Tst) in programma dall'11 settembre al 26 ottobre. I numeri parlano di un festival, come evidenzia il presidente del Tst Lamberto Vallarino Gancia, "diventato un esempio da seguire, una realtà riconosciuta come di grande successo a livello internazionale e che fa il bene del territorio e della danza". Diciannove titoli per 36 rappresentazioni, 9 luoghi, 11 Paesi, 7 prime nazionali, 2 coproduzioni internazionali, oltre 200 fra artisti, operatori e tecnici.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie