Bruciò fidanzata, 10 anni in appello

La Corte di appello di Messina ha condannato a 10 anni di carcere Alessio Mantineo, 25 anni, accusato di tentativo di omicidio. Il giovane nel gennaio del 2017 diede fuoco, ustionandola gravemente, alla fidanzata Ylenia Bonavera, 23 anni. In primo grado l'imputato era stato condannato a 12 anni di carcere. La diminuzione della pena in appello è stata decisa perché è stata esclusa la premeditazione. Mantineo è stato incastrato dalle immagini di una telecamera che lo inquadrava mentre acquistava il carburante e dalla testimonianza della madre della giovane. La ragazza invece difese il fidanzato dicendo anche durante il processo che non era stato lui. La ragazza ha poi subito anche un procedimento per favoreggiamento personale e falsa testimonianza.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Messina Magazine
  2. MessinaOra.it
  3. Messina Magazine
  4. Grandangolo Agrigento
  5. Scomunicando

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Rodì Milici

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...