Botti:sequestro 2 quintali nel cosentino

La Compagnia di Rossano e la Tenenza di Corigliano Calabro della Guardia di Finanza hanno sequestrato, ad Acri ed a Corigliano Calabro-Rossano due quintali di materiale pirotecnico risultato detenuto abusivamente. Contestualmente i finanzieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Castrovillari due cittadini italiani che erano in possesso dei "botti" sequestrati. Nello specifico, tramite attività di intelligence e di controllo economico del territorio, sono stati individuati, all'interno della zona industriale di Rossano e del centro abitato di Acri, due magazzini dopo che, nei pressi dei locali, erano state rilevate anomali movimenti di persone e di mezzi. Le successive perquisizioni, effettuate nei due magazzini alla presenza dei proprietari, hanno consentito di trovare, in entrambi i casi, numerosi scatoloni ammassati contenenti il materiale pirico, che é stato sequestrato. Complessivamente, i "botti" detenuti dai due denunciati erano 10.906, tra "batterie" e grossi petardi.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Ionio Notizie
  2. CN24
  3. Lamezia Informa
  4. CN24
  5. Qui Cosenza

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Roggiano Gravina

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...