DOMANI
CULTURA FILTRA PER

Cinecitta' si Mostra

Cinecittà si mostra

Info mostra Omaggio a Massimo Troisi

Omaggio a Massimo Troisi è un percorso espositivo temporaneo che dal 17 aprile al 30 ottobre 2019 racconterà al pubblico di Cinecittà si Mostra l’attore, l’autore e il regista napoletano attraverso materiali originali di scena di tre dei suoi film più famosi girati negli Studi di Cinecittà: Non ci resta che piangere; Il viaggio di Capitan Fracassa e il memorabile Il Postino. Un filo rosso parallelo alla mostra permanente si snoda attraverso le sale della Palazzina Presidenziale e della Palazzina Fellini. Quest’ultima ospita un focus su Il Postino, il film del 1994 diretto da Michael Radford fortemente voluto da Troisi. Una teca contenente la borsa per le lettere ed altri oggetti di scena ne suggeriscono il protagonista, il postino Mario, ispirato al libro di Antonio Skàrmeta Il postino di Neruda. Il libro di poesie del poeta cileno è aperto sulla pagina del poema La poesia, la stessa che chiude il film. Nella Sala Visconti un filmato inedito, Backstage speciale Il Postino “Uno sguardo dentro”, prodotto e diretto da Stefano Veneruso, regista e nipote di Massimo Troisi, svela le giornate sul set e momenti indimenticabili dell’interprete.

La Palazzina Presidenziale presenta una selezione di oggetti di scena originali di Non ci resta che piangere, 1984, tra i quali l’astrolabio, i calamai, i libri e le pergamene della celebre scena con Leonardo da Vinci. La sala della commedia ospita al suo interno un omaggio al film del regista Ettore Scola Il viaggio di Capitan Fracassa, 1990, con due abiti di scena originali, disegnati da Odette Nicoletti, tra cui quello indossato da Massimo Troisi per il ruolo di Pulcinella; una selezione di oggetti di scena secenteschi e il bozzetto del “carro” del teatro ambulante dello scenografo Luciano Ricceri.

Chiude il percorso una galleria di abiti originali del film Non ci resta che piangere, disegnati da Ezio Altieri e completi dei loro accessori: gli abiti dei protagonisti, l’insegnante Saverio e il bidello Mario – rispettivamente interpretati da Roberto Benigni e Massimo Troisi, che firmarono anche la regia del film - il costume indossato da Amanda Sandrelli nel ruolo della giovanissima Pia, quello di Iris Peynado che interpretava l’amazzone Astriaha e quello di Leonardo da Vinci interpretato da Paolo Bonacelli. Omaggio a Massimo Troisi è un progetto legato alla mostra promossa da Istituto Luce Troisi poeta Massimo allestita presso il Teatro dei Dioscuri al Quirinale fino al 30 giugno 2019.

Le date
dal 17 aprile al 30 ottobre


Dal 2011 gli studi di Cinecittà hanno aperto al pubblico con il progetto Cinecittà si Mostra, un’iniziativa culturale che intende svelare al pubblico il grande patrimonio storico e architettonico della famosa Fabbrica dei Sogni offrendo la possibilità di visitare per la prima volta i grandi set all’aperto e gli edifici storici con i percorsi espositivi allestiti al loro interno. Attraverso le scenografie, i costumi, gli oggetti di scena, i filmati e le fotografie d’epoca viene raccontata la storia di Cinecittà e delle produzioni cinematografiche che l’hanno resa famosa dal 1937 ad oggi. La mostra si divide in tre percorsi espositivi che raccontano la storia degli Studios e del cinema italiano e internazionale e i mestieri del cinema in modo interattivo.

Perché Cinecittà (1937-1943) è il primo percorso di mostra che esplora la nascita di Cinecittà dagli anni trenta fino alla Seconda Guerra Mondiale, le ragioni del progetto architettonico e la figura del maestro Federico Fellini. Allestita all’interno della storica Palazzina Fellini, un tempo Cinefonico degli Studios in cui c’erano le sale di doppiaggio e di missaggio, la mostra ospita in tre diversi ambienti filmati, fotografie e documenti dedicati alla costruzione e alla fondazione degli Studios con un approfondimento sul progetto architettonico razionalista di Gino Peressutti. Nella sala dedicata a Federico Fellini trovano spazio filmati inediti, costumi originali, disegni e immagini del regista presentati in un suggestivo impianto scenografico.

Girando a Cinecittà (1943-1990) è il secondo percorso che narra la storia delle produzioni più importanti che hanno fatto la storia del cinema e di Cinecittà. All’interno degli spazi della Palazzina Presidenziale, un allestimento scenografico consente di immergersi nella storia di grandi film e dei generi cinematografici, di conoscere storie e curiosità attraverso un’accurata selezione di immagini, video, interviste e costumi originali indossati da grandi star come Liz Taylor, Totò, Alida Valli, Richard Burton e molti altri. Il primo allestimento scenografico che rievoca la città di Roma bombardata collega la sezione dedicata ai film storici e di propaganda a quella del Neorealismo e apre all’area dedicata al cinema internazionale della Hollywood sul Tevere con omaggi a grandi film come Vacanze Romane, Ben-Hur e Cleopatra. Il percorso prosegue con i leggendari costumi di pellicole indimenticabili come La Bisbetica domata di Franco Zeffirelli, Il Gattopardo di Luchino Visconti e Per un pugno di dollari di Sergio Leone. L’abito di scena di quest’ultimo film, indossato da Clint Eastwood, è allestito in una sala scenografata che riproduce un saloon omaggiando il genere western. Il percorso si chiude con una sala dedicata ad un altro film del regista romano: uno spazio la cui scenografia è ispirata a C’era una volta in America e in cui vengono proiettati estratti dei suoi capolavori.

Backstage - Un percorso didattico per Cinecittà è il terzo percorso espositivo dove è possibile scoprire i mestieri del cinema ed entrare in sei sale interattive dedicate alla regia, alla sceneggiatura, alla realizzazione dei costumi e alla finzione.
La stanza del regista è allestita come uno studio d’autore dove i libri, gli oggetti, le fotografie e gli effetti personali di sei famosi registi diventano suggestioni attraverso le quali scoprire il loro immaginario, da Lina Wertmüller a Martin Scorsese. La stanza della sceneggiatura presenta un approfondimento sul passaggio dalla parola all’immagine in movimento attraverso stralci di sceneggiature, storyboard e sequenze di film.
La stanza del sonoro consente di scoprire curiosità e aneddoti del passaggio dal cinema muto al cinema sonoro e sperimentare il doppiaggio.
La stanza del costume offre la possibilità di costruire virtualmente i costumi, combinando abiti, accessori e parrucche tratti da alcuni importanti film.
La stanza della finzione svela i retroscena della finzione cinematografica raccontando attraverso parole, immagini e video i primi effetti speciali, le ricostruzioni dei set a Cinecittà e i trucchi della trasformazione di un volto.
La stanza del green screenpermette di sperimentare uno degli effetti speciali più conosciuti: il green screen, la tecnica digitale del chroma key che consente di ambientare soggetti e oggetti su sfondi virtuali.
Dopo la visita delle mostre non dimenticate il piacere di passeggiare tra grandi set cinematografici ripercorrendo le orme di attori e registi celebri. Tre sono i grandi set permanenti visitabili tutti i giorni con guide specializzate.

Il set di Roma Antica - costruito per la serie tv della HBO Rome - è uno dei set più grandi di Cinecittà e si espande per quattro ettari. La scenografia presenta l'insieme classico dei principali edifici civili e religiosi del Foro Romano. Le strutture portanti sono rivestite da pannelli di legno e lastre in vetroresina. Oltre alla sua evidente monumentalità, la caratteristica principale del set è la cromaticità spiccata: i rossi, i blu, i verdi, assieme alle decorazioni vivaci, fanno sì che il pubblico – abituato a visualizzare "in bianco" le rovine - possa scoprire quali furono realmente i colori originali della Roma Repubblicana. Principali produzioni ospitate: Rome (serie tv HBO), Spot del 2015 di Victoria’s Secret, Spot Smart, I Borgia (serie TV), esibizione della band inglese Coldplay, videoclip di artisti come Ligabue per la canzone Per Sempre.

Il set de Il Tempio di Gerusalemme è stato realizzato da Francesco Frigeri, già scenografo in The Passion di Mel Gibson, per il film The Young Messiah del 2016 diretto da Cyrus Nowrasteh. Nella realizzazione del Tempio lo scenografo non ha seguito una ricostruzione filologica ma ha lavorato con un’ampia libertà creativa mescolando stili, influenze e architetture diverse: babilonese, assira e dello Yemen del Nord. La struttura è realizzata in vetroresina e risulta avere un effetto molto realistico in quanto lo scenografo insieme agli scultori ha lavorato sul realismo dei materiali, sui dettagli decorativi e sulle forme scultoree realizzando dei calchi di pietra per ottenere una verosimiglianza.

Attrezzeria Scenica - L’attrezzeria scenica contiene il patrimonio di elementi di arredo e props (oggetti di scena). Gli arredi, gli oggetti, le decorazioni, le sculture che sono raccolte in questo edificio costituiscono una risorsa per le diverse produzioni cinematografiche e allo stesso tempo costituiscono un insieme di documentazione attraverso cui comprendere l’attività dello scenografo, dell’arredatore di set e di tutto il comparto scenografia e costruzioni. Epoche, stili e materiali differenti sono rappresentate attraverso migliaia di oggetti che racchiudono insieme fascino, meraviglia e bizzarria.

Da non dimenticare il Cinebimbicittà, il laboratorio domenicale per i più piccoli che consente di passare qualche ora cimentandosi con i mestieri del cinema e Il Caffè di Cinecittà, lo splendido bistrot immerso nel verde e ispirato ai teatri di posa degli anni ’30 ; un luogo perfetto per una piacevole sosta, un aperitivo gustoso o una pausa relax.

Novità assoluta dell'area verde è il Play Garden, un'installazione ludica che riproduce la scritta Cinecittà dove ogni lettera diventa un gioco per i bambini: le forme sinuose e colorate delle lettere si integrano con i colori della natura e con le architetture del parco dando vita ad un divertente percorso.

Orari
La mostra è aperta tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 18.30 (escluso il martedì).
Chiusura biglietteria e partenza ultima visita guidata: 16.30.

Chiuso
Dicembre: 25

Aperture straordinarie
- Gennaio: 2 – 6
- Aprile: 1 – 2 – 24 - 25
- Maggio: 1
- Giugno: 2 - 29
- Agosto: 14 – 15
- Novembre: 1
- Dicembre: 8 – 26

Orario Visite guidate
10.00 – 11.30 (anche in inglese) – 13.00 – 14.00 – 15.15 (anche in inglese) – 16.30
Domenica, lunedì e venerdì 11.30 e 15.15 (lingua francese)

Info biglietti
Dal 02 al 23 settembre (compresi), a causa di lavori di ristrutturazione, è possibile acquistare solo il biglietto ridotto.

Info gruppi
Per la richiesta di informazioni o la prenotazione di gruppi organizzati e scuole è possibile contattare il Call Center TOSC al numero 06-32810 o inviare una mail all'indirizzo info@tosc.it.

Link esterni
Sito Ufficiale Cinecittà Si Mostra


Per maggiori informazioni

Altre date relative all'evento

ORARI E PREZZI
  • DICEMBRE
    LUNMARMERGIOVENSABDOM
    01
    02030405060708
    09101112131415
    16171819202122
    232425 26 27 28 29
    30 31
Acquista
  • 15.00 € - Singoli
  • 09:30
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni. Controllali sul calendario.

Ti potrebbero interessare

Vuoi andare al cinema?

Nel frattempo, in altre città d'Italia...