SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

"Lina Bo Bardi - Un meraviglioso groviglio": nuova mostra al MAXXI

Mostra dell’artista e filmmaker inglese Isaac Julien

In base alle ultime direttive del Governo, tutti gli eventi all'interno dei musei e degli spazi espositivi sono sospesi fino a data da destinarsi.

 

"Lina Bo Bardi – Un meraviglioso groviglio" è l’emozionante omaggio alla grande architetta italo-brasiliana dell’artista e filmmaker inglese Isaac Julien, al MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo) dal 23 settembre 2020 al 17 gennaio 2021, a cura di Luigia Lonardelli.

 

L’interesse di Isaac Julien per Lina Bo Bardi nasce negli anni Novanta quando, durante un viaggio in Brasile vede alcuni degli affascinanti e potenti edifici da lei progettati. Da allora il percorso artistico del filmmaker inglese si è più volte intrecciato con l’universo creativo dell’architetta, instaurando un proficuo e felice dialogo tra le loro opere. 

 

Frutto di un lavoro di ricerca durato oltre sei anni, Lina Bo Bardi – Un meraviglioso groviglio è un’immersiva installazione multicanale presentata su nove schermi. Le immagini sono state girate in alcuni edifici di San Paolo e Salvador, progettati da Lina Bo Bardi tra gli anni Sessanta e Ottanta. Queste location sono set d’eccezione, che per l’occasione prendono nuova vita, ospitando talvolta eventi, attività collettive e iniziative culturali. Ad accompagnarci in questo viaggio sono le attrici Fernanda Montenegro e Fernanda Torres, vere e proprie icone dello schermo in Brasile e non solo. Madre e figlia nella vita, Montenegro e Torres interpretano il ruolo di Lina Bo Bardi, rispettivamente in età matura e da giovane, portando in scena alcuni dei brani più intensi tratti dai suoi scritti.

 

Ci si immerge così nella vita e nell'opera di Lina Bo Bardi: le sue esperienze di vita, le sue riflessioni sulla politica, la società e la cultura sono presentate sia attraverso la sua personale visione architettonica che attraverso la visione artistica di Julien. 

 
 
Parte integrante della mostra al MAXXI sono poi una serie di collage fotografici realizzati dall’artista per il MAXXI e una selezione di materiali d’archivio legati a Lina Bo Bardi. Inoltre, una timeline, che si snoda nel corridoio vetrato della Galleria 3 e approfondisce la genesi della produzione del film, ricostruendo le varie tappe della ricerca e delle riprese e, in conclusione della mostra, un focus con una selezione di riviste originali che testimonia e mette in luce la versatilità e l’attualità del’opera di Lina Bo Bardi.

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare

Nel frattempo, in altre città d'Italia...

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963