Roma

Aggredì cc dopo match, arrestato ultrà

Arrestato dai carabinieri e dalla polizia un ultras laziale di 25 anni ritenuto responsabile di aver lanciato oggetti contro un carabiniere, in particolare scagliandogli contro un bidone dell'immondizia, a dicembre scorso a Trastevere dopo la partita Lazio-Eintracht Francoforte. Identificati altri 8 appartenenti al gruppo ultras degli "Irriducibili", responsabili di aver violato le disposizione sul daspo. I Carabinieri di Roma e gli agenti della Digos hanno eseguito un'ordinanza che dispone gli arresti domiciliari per il 25enne, già noto alle forze dell'ordine. L'indagine è scattata dopo l'episodio che si è verificato il 13 dicembre 2018 quando un gruppo di tifosi italiani, dopo l'incontro "Lazio-Eintracht Francoforte", si era recato nel quartiere Trastevere per rintracciare e aggredire tifosi tedeschi, rapinandone uno. Giunta sul posto una pattuglia di Carabinieri di Roma Trastevere notò i tifosi laziali e un carabiniere fu bersaglio di un fitto lancio di oggetti rimanendo ferito alla testa.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963