Lago Sorapis,stop bagni in acque azzurre

Niente più bagni ad alta quota nello splendido lago di Sorapis, lo specchio d'acqua d'origine glaciale, dal colore azzurrino, che si trova a 2000 metri sull'omonimo gruppo dolomitico, vicino al rifugio "Vandelli". Il sindaco di Cortina, Giampietro Ghedina, ha emesso l'ordinanza di divieto di balneazione, con ammende fino a 500 euro. Un provvedimento per tutelare le azzurre acque del bacino, a 1.923 metri d'altitudine, messe in pericolo dal grande afflusso di turisti negli ultimi anni, e da comportamenti cafoni. Il laghetto deriva dallo scioglimento del soprastante ghiacciaio del Sorapis. "La particolare colorazione dell'acqua - ricorda Ghedina - è dovuta a peculiari caratteristiche chimiche e batteriologiche naturali, oggetto di studi e analisi da parte dell'università di Trento". Il fondale del lago, inoltre, non è visibile, per la torbidità dell'acqua, e questo, assieme al fatto che non c'è ovviamente nessun servizio di soccorso, può essere un pericolo per l'incolumità dei turisti.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Fior

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...