Sanzeno

Base jumper recuperato ferito dopo lancio da monte Brento

Intervento questa mattina del soccorso alpino sul monte Brento, in Trentino, per recuperare un base jumper statunitense di 35 anni ferito dopo essere rimasto appeso alla parete dopo un lancio dal Becco dell'Aquila. Secondo una prima ricostruzione, dopo il lancio il paracadute si è aperto e si è avvitato, per cui il base jumper ha perso il controllo sbattendo contro le rocce e rimanendo appeso alla parete verticale, circa 150 metri sopra lo zoccolo del monte. Sul posto è intervenuto l'elicottero che ha recuperato il base jumper ferito con il verricello. Dopo un primo controllo sanitario, il ferito è stato trasportato in elicottero all'ospedale Santa Chiara di Trento. Ieri una base jumper svedese era morta dopo un lancio proprio dal monte Brento, che attira appassionati da tutto il mondo ma che negli ultimi anni è stato teatro di numerosi incidenti mortali.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie