Sarmato

A Milano le performance di Liu Bolin

E' capace di mimetizzarsi tra le bevande di un supermercato, in mezzo ai libri di una biblioteca o di diventare uno dei rifugiati di un centro di accoglienza: arriva a Milano con le sue foto mimetiche il performer cinese Liu Bolin, cui Mudec da domani al 15 settembre dedica la mostra 'Visible invisible'. Grazie a un accurato body painting, il corpo di Bolin risulta pienamente integrato con lo sfondo per denunciare che tutti i luoghi, tutti gli oggetti, anche i più piccoli, hanno un'anima che li caratterizza. Oltre l'immediatezza, diversi i livelli di lettura, come dietro ogni scatto si sono lo studio, l'installazione, la pittura, la performance dell'artista: un processo di realizzazione che dura anche giorni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie