Senorbì

A Cagliari il master 'Cartoon digital'

Chi non ha visto al cinema negli ultimi anni un film a cartoni animati in digitale, chi non si è lasciato trasportare dalla fantasia guardando quei personaggi colorati tanto realistici quanto vicini ai mondi della fantasia. È proprio l'animazione digitale vedrà Cagliari protagonista con 'Cartoon Digital', il master europeo sull'animazione digitale che per la prima volta si svolge in Italia, dal 21 al 23 maggio, grazie all'iniziativa della Fondazione Sardegna Film Commission, della Regione Sardegna e Cartoon Italia. Il master, organizzato dall'associazione europea con base a Bruxelles Cartoon Media, sarà preceduto, il 20 e 21 maggio, dagli Italian Days, due sessioni rivolte ai nuovi talenti e ai produttori italiani. Un appuntamento che si inserisce nell'ambito del progetto Nuova animazione Sardegna, grazie al quale sta nascendo un laboratorio di produzione e alta formazione permanente che da Cagliari coinvolgerà in seguito tutta l'isola. "Nas è un progetto ambizioso - ha dichiarato Nevina Satta, direttrice della Fondazione Sardegna Film Commission che sta puntando molto su questo settore - e quello con Cartoon Digital è un taglio di nastro simbolico, realizzato grazie al supporto di Cartoon Italia e con l'investimento di Rai Ragazzi". Molti e di alto livello i relatori presenti all'appuntamento. Ci saranno i maggiori broadcaster pubblici europei, come Rachel Bardill (CBeebies - Bbc), Sebastian Debertin (Kika, Ard/Zdf), Tiphaine de Raguenel (France Télévision), Yago Fandio Lousa (Rtve), Luca Milano (Rai Ragazzi) e numerosi produttori ed esperti tra i quali Maria Bonaria Fois (Mondo TvIberoamerica), Roch Lener (Millimages), Tom Van Waveren (Cake Entertainment), Alfio Bastiancich (Showlab), Cristian Jezdic (BeQ Entertainment), Caterina Vacchi (Atlantyca Entertainment), Davide Tromba (Animoka). "I 36 relatori che convergeranno a Cagliari per questi 3 giorni - ha evidenziato Marc Vandeweyer, direttore generale di Cartoon Media - daranno raccomandazioni significative e pratiche ai produttori su come possono meglio definire le loro strategie digitali". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie