Senorbì

Rifiuti abbandonati S.Elia, conto salato

Il Comune ha già speso quasi 60mila euro per interventi straordinari di ritiro della spazzatura scaricata a Sant'Elia per evitare la raccolta porta a porta. È il costo di sette operazioni di pulizia effettuate, a partire dallo scorso settembre, per risolvere l'emergenza rifiuti nel quartiere. L'amministrazione era operativa nel rione anche prima dell'avvio del nuovo sistema di raccolta. "Il Comune - fa sapere il municipio - interviene con frequenza mensile spendendo circa 5.000-6.000 euro per le attività di raccolta e trasporto oltre alle spese necessarie per il conferimento all'inceneritore del Tecnocasic che ammontano a circa 3.000 euro per raccolta". In controtendenza il borgo Sant'Elia: nella parte storica del quartiere la raccolta ha ottenuto risultati molto positivi con una considerevole quota di differenziazione dei rifiuti. "Nonostante gli episodi di abbandono - spiega l'amministrazione - il comune di Cagliari sta raggiungendo risultati positivi in relazione alla qualità dei rifiuti raccolti: infatti a fronte di una percentuale di differenziata pari al 29% riferita al mese di aprile 2018 si è arrivati, dopo un anno, ad aprile 2019, a circa il 60% di raccolta differenziata". (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie