Da telomeri risposte su malattie psiche

Una borsa di ricerca della Fondazione Veronesi finanzierà un progetto da portare avanti nel Laboratorio di Farmacogenomica del Dipartimento di Scienze Biomediche dell'Università di Cagliari. Per uno studio che mira a comprendere meglio il ruolo dei telomeri (un importante marker di invecchiamento cellulare) nello sviluppo dei disturbi psichiatrici e nella risposta ai sali di litio nei pazienti affetti da disturbo bipolare. Il prestigioso riconoscimento è andato a Claudia Pisanu, medico e specializzata in Farmacologia Medica. Classe 1986, di Carbonia, si è laureata a Cagliari nel 2011 in Medicina e Chirurgia con una tesi sperimentale in Endocrinologia e si è specializzata nel capoluogo sardo nel 2017. Dal 2012 ha frequentato il laboratorio di Farmacogenomica del Dipartimento di Scienze Biomediche, sotto la supervisione dei docenti Maria Del Zompo e Alessio Squassina. Ha partecipato alla realizzazione di studi sui meccanismi molecolari coinvolti nello sviluppo delle malattie psichiatriche e nella risposta ai farmaci utilizzati per il trattamento di questi disturbi. Durante questi anni, grazie ai programmi di mobilità Placedoc e Globusdoc di UNICA, ha svolto dei periodi di ricerca all'estero, in particolare all'Università di Uppsala (Svezia) e al National Institute of Mental Health (NIMH) di Bethesda (USA). Dopo la specializzazione ha continuato a contribuire alle attività di ricerca del laboratorio di Farmacogenomica grazie a una borsa di ricerca finanziata dalla Fondazione di Sardegna e dalla Regione sarda. La valutazione compiuta dalla Fondazione Veronesi ha tenuto conto della qualità del curriculum, del progetto di ricerca proposto e della qualità scientifica del laboratorio ospitante, quello di Farmacogenomica dell'ateneo cagliaritano.(ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. SardegnaLive
  2. Sardegna News
  3. Sardegna News
  4. Casteddu Online
  5. Sardegna News

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Serrenti

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...