SCEGLI DATA
FILTRA PER FILTRA PER

Riaprono i Musei statali della Lombardia

12 meraviglie tornano ad accogliere i visitatori

Riaprono i dodici musei statali che fanno capo alla Direzione regionale Musei Lombardia.


 
I primi ad aprire i battenti, dal 27 aprile, sono:

  • Castello Scaligero e le Grotte di Catullo a Sirmione
  • Villa Romana a Desenzano del Garda
  • la Cappella Espiatoria a Monza
  • Museo Archeologico Nazionale della Lomellina a Vigevano
  • Palazzo Besta a Teglio

 

Il 30 aprile sarà la volta del Museo della Certosa di Pavia. Bisognerà attendere il 4 maggio per la riapertura del Cenacolo Vinciano, per il quale si ricorda l’ingresso limitato ad un massimo di 15 persone ogni quarto d’ora (18 a partire dall'11 maggio).

 

Per il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Naquane, il Parco Archeologico Nazionale dei Massi di Cemmo e il MUPRE – Museo Nazionale della Preistoria della Valle Camonica, tutti a Capo di Ponte, il traguardo è fissato all'8 maggio. Quella data consentirà l'apertura contemporanea di tutti i parchi e i musei che fanno parte del sito UNESCO Arte rupestre della Valle Camonica: è una scelta dal forte significato simbolico, che sottolinea l'importanza del lavoro corale da parte di tutti gli enti – Comuni, Regione, Stato cui i parchi sono affidati.

 

All'appello manca ancora il Museo Archeologico Nazionale della Valle Camonica a Cividate Camuno. I lavori di riallestimento presso la nuova sede sono in dirittura d'arrivo e saranno ultimati indicativamente nella prima metà di giugno.

 

Rimane la necessità di prenotazione, imposta dalla situazione sanitaria: per conoscere nel dettaglio orari e modalità di visita consultare il sito web della Direzione regionale.

 

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare

Nel frattempo, in altre città d'Italia...

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963