SCEGLI DATA
AGENDA
  • AGOSTO
    LUNMARMERGIOVENSABDOM
    01 02
    03 04 05 06 07 08 09
    10 11 12 13 14 15 16
    17 18 19 20 21 22 23
    24 25 26 27 28 29 30
    31
  • SETTEMBRE
    LUNMARMERGIOVENSABDOM
    01 02 03 04 05 06
    07 08 09 10 11 12 13
    14 15 16 17 18 19 20
    21 22 23 24 25 26 27
    28 29 30
FILTRA PER FILTRA PER

Danilo Rea - Grey Cat Festival

Grey Cat Festival

Domenica 26 luglio, ore 21.30 / Piazza D’Annunzio, Suvereto
JAZZOLOGY
Nico Gori: clarinetto e sax, Piero Frassi: tastiere, Andrea Beninati: batteria
Jazzology propone una rivisitazione rispettosa di alcuni dei brani più significativi composti dal maestro M. Petrucciani alternati ad alcuni standards adattati e arrangiati in versione Organ Trio. Una sonorità che oscilla tra il jazz, la musica classica e qualche incursione elettrica, che si sviluppa attraverso l’utilizzo di contrappunti ad hoc, di arrangiamenti ricercati ed ha come caratteristica principale la forte complicità musicale dei tre componenti.

Mercoledì 29 luglio, ore 21.30 / Teatro all’aperto Le Ferriere, Follonica
MICHAEL LEAGUE e BILL LAURANCE
Michael League: contrabbasso, Bill Laurance: pianoforte

Partner musicali e grandi amici da oltre 15 anni, Michael League (Snarky Puppy, Bokanté, GroundUp Music) e Bill Laurance (Solo artist, Snarky Puppy, Flint Music) sono uniti da un legame fortissimo. Per la prima volta, presenteranno brani dai loro reciproci repertori attraverso un’intima formazione in duo. Con al centro il pianoforte e il contrabbasso ma arricchita di inaspettate incursioni di altri strumenti, questo concerto offre la rara opportunità di vedere due menti musicali profondamente intrecciate esplorare come non hanno mai fatto prima.

Sabato 1 agosto, ore 21.00 / Chiostro della Fonderia Leopolda, Follonica
MICHELANGELO SCANDROGLIO In the Eyes of the Whale
Michelangelo Scandroglio: contrabbasso, Michele Tino: alto sax, Hermon Mehari: tromba, Alessandro Lanzoni: piano, Bernardo Guerra: batteria / Michele Tino: alto sax / Hermon Mehari: tromba / Alessandro Lanzoni: piano / Bernardo Guerra: batteria
Michelangelo Scandroglio, appena ventenne è già considerato come una delle più interessanti promesse del jazz italiano. E’ stato uno dei vincitori del “Riga International Jazz Bass Competition ", premio “Tomorrow’s Jazz 2018 " per i migliori giovani talenti del jazz italiano (Veneto Jazz), e recentemente vincitore del “Conad Jazz Contest “ indetto da Umbria Jazz dove è stato premiato da una giuria presieduta da Paolo Fresu. Presenterà “In the Eyes of the Whale“, il suo album di debutto come compositore e leader, uscito per “Auand Records” nel Gennaio 2020.

Domenica 2 agosto, ore 21.30 / Chiostro della Fonderia Leopolda, Follonica
PAOLO DAMIANI Liste New Band
Paolo Damiani: contrabbasso, musiche - Sara Jane Ceccarelli: voce - Francesco Fratini: tromba - Simone Alessandrini: sassofoni
ListeNew vuol dire un ascolto nuovo, diverso, più attento agli altri e al pubblico: ascolto come condizione prima del fare musica insieme, imparando a seguire le proposte altrui o a contrastarle, a rilanciare nuove intuizioni o a tacere, quando serve. Questo nuovo progetto comprende giovani musicisti, ormai molto affermati, guidati da Paolo Damiani, compositore e contrabbassista già direttore del Dipartimento jazz di S. Cecilia. Il repertorio prevede composizioni originali di Paolo Damiani, caratterizzate da un'originale vena melodica che affonda le proprie radici nella musica etnica del Mezzogiorno e nell'Opera italiana.

Lunedì 3 agosto, ore 21.30 / Teatro all’aperto Le Ferriere, Follonica
ENRICO PIERANUNZI - STEFANO CANTINI - MAURIZIO FRANCO
“Waltz for Evans”
musiche e letture nel quarantennale della scomparsa di Bill Evans
Enrico Pieranunzi: pianoforte / Stefano Cantini: sassofoni / Maurizio Franco: testi e letture
A quarant’anni dalla scomparsa di Bill Evans, nasce il progetto speciale: Waltz for Evans, un omaggio al grande pianista americano che unisce musica e parole in un articolato spettacolo nel quale lettura e musica si intrecciano in un corpo unico, seguendo un itinerario musicale e letterario che affronta diversi aspetti dell’universo evansiano. Enrico Pieranunzi e Stefano “Cocco” Cantini formano un duo di commovente lirismo e senso poetico, con il quale affronta le composizioni evansiane attraverso interpretazioni che spesso mantengono intatta la trama originale della musica evitando persino il suo sviluppo nell’improvvisazione. La musica si intreccia ai testi appositamente scritti da Maurizio Franco e da lui stesso letti.

Martedì 4 agosto, ore 21.00 / Chiostro della Fonderia Leopolda, Follonica
SIMONE QUATRANA solo piano

Esplorare fino in fondo le possibilità espressive del proprio strumento è l’obbiettivo di Simone Quatrana, il quale navigando tra le possibilità timbriche del pianoforte fonde tradizione jazzistica afro-americana e improvvisazioni libere da schemi e stilemi.
ADA MONTELLANICO WeTuba
Ada Montellanico: voce, Michel Godard: tuba e serpentone, Simone Graziano: piano, Francesco Ponticelli: contrabbasso, Francesco Diodati: chitarra,
Da anni Ada Montellanico, cantante e compositrice tra le più importanti e originali del panorama italiano, nelle sue varie formazioni predilige gli ottoni, strumenti dalle sonorità verso cui nutre una particolare attrazione e affinità. In questa nuova avventura musicale sceglie al suo fianco Michel Godard, artista poliedrico e grande sperimentatore, uno dei più importanti e straordinari tubisti e unico in assoluto suonatore di serpentone. WeTuba vede oltre a Godard la presenza di tre musicisti che attualmente rappresentano l’espressione più all’avanguardia del giovane jazz italiano, Simone Graziano al pianoforte, Francesco Diodati alla chitarra e Francesco Ponticelli al contrabbasso. Straordinari artisti con cui Ada Montellanico collabora da vari anni in diverse sue formazioni. Un organico originale che nella scelta di non utilizzare la batteria vuole, attraverso la scrittura di nuove composizioni, enfatizzare la costruzione e l’intreccio delle linee melodiche dei vari strumenti. Brani appositamente scritti per questo progetto da ognuno dei componenti del gruppo in un percorso di ricerca nel quale la narrazione si fonda all’elemento improvvisativo all’interno di un ensemble dal sound originale e fortemente innovativo.

Mercoledì 5 agosto, ore 21.30 / Teatro all’aperto Le Ferriere, Follonica
RAVA SPECIAL EDITION 80 Years of Music
Enrico Rava: tromba e flicorno, Gianluca Petrella: trombone, Francesco Bearzatti: sax, Francesco Diodati: chitarra, Giovanni Guidi: piano, Gabriele Evangelista: contrabbasso, Enrico Morello: batteria
Sono passati ormai più di 50 anni da quando Enrico Rava apparve, dapprima sulla scena italiana e poi in quella mondiale. Una stagione a Buenos Aires, il lungo soggiorno a New York e egli anni settanta il rientro in Italia con un inanellarsi di concerti e dischi con i gruppi a suo nome, l’incontro con l’Opera e quello con il Pop, la sua predisposizioni a scoprire giovani talenti. Ora Rava ha voluto pensare ad una Special Edition, raggruppando i musicisti che più gli sono stati vicino negli ultimi anni, per creare una band, rivisitare i brani più significativi della sua carriera, rivisti in un’ottica odierna ed interpretare nuove composizioni scritte per questa occasione. Venerdì 7 agosto, ore 21.30 / Piazza Matteotti (Piazzone), Castelnuovo Val di Cecina
MAURO OTTOLINI e l’orchestra Ottovolante
Mauro Ottolini: voce, trombone, Vanessa Tagliabue Yorke: voce, Federico De Vittor: piano, Giulio Corini: contrabbasso, Paolo Mappa: batteria, Andrea Lagi: tromba, Paolo Malacarne: tromba, Enrico Peduzzi: sax, Corrado Terzi: sax, Stefano Menato: sax, Lino Bragantini: trombone, Matteo Del Miglio: trombone, Simone Padovani: percussioni

domenica 9 agosto, ore 21.30 / Rocca Pisana (Castello), Scarlino
SERENA BRANCALE Vita d’artista
Serena Brancale: voce, tastiera, effetti, Dario Panza: batteria, Alfonso Deidda: sax, Domenico Sanna: tastiere
Una cantante fra il jazz e la canzone d’autore. Eclettica, virtuosa, vulcanica. “Vita d’artista” è il titolo dell’ultimo album di Serena Brancale. Demodè, ironico, romantico ma spiccatamente Groovy, Vita d’Artista rappresenta il microcosmo dell’autrice sempre sul fil rouge tra pop e jazz ma che attinge dall’universo musicale senza schemi. Cantante ma anche pianista e percussionista, nei live Serena esprime il suo talento suonando tastiere e pad elettronici e dedicando al suo pubblico, durante i concerti, degli indimenticabili momenti in "solo" dal carattere intimo e confidenziale ma allo stesso tempo ancora più creativo e scatenato.

Martedì 11 agosto, ore 21.30 / Rocca Pisana (Castello), Scarlino
TOSCA Direzione Morabeza
Tosca: voce, Massimo De Lorenzi: chitarra, Giovanna Famulari: violoncello e piano, Fabia Salvucci: cori, Alessia Salvucci: percussioni
Tosca ci presenta Direzione Morabeza, un concerto da considerarsi la tappa iniziale di un viaggio musicale che ci condurrà fino al prossimo tour invernale nei teatri delle principali città italiane di cui il disco Morabeza sarà il grande protagonista. Come in altre occasioni, accanto ai brani più cari al suo pubblico, avremo modo di ascoltare ed entrare nel mondo dell’artista, risultato di un percorso di ricerca, passione e ascolto per le grandi scuole musicali che senza confini popolano il nostro pianeta.

Mercoledì 12 agosto, ore 21.30 / Forte di San Rocco, Marina di Grosseto/Grosseto
MARIA PIA DE VITO Dreamers
Maria Pia De Vito: voce, Julian Oliver Mazzariello: piano, Enzo Pietropaoli: contrabbasso, Alessandro Paternesi: batteria
DREAMERS è il nuovo lavoro discografico di Maria Pia De Vito. È una collezione di canzoni di Icone del songwriting americano: Paul Simon, David Crosby, Bob Dylan, Tom Waits e la sempre amata Joni Mitchell. Poeti e lucidi sognatori che, dagli anni sessanta ad oggi, hanno saputo emanare produzioni musicali di grande bellezza, incarnando in testi di profonda sincerità e forza poetica lo spirito del loro tempo. Sono brani storici e attualissimi, per contenuti e intenzioni, siano essi incentrati in disarmanti e disarmate riflessioni sul proprio privato, o nella professione di una critica sociale e politica.

Venerdì 14 agosto, ore 21.30 / Piazza D’Annunzio, Suvereto
DANILO REA, piano
Improvvisazione di piano solo
Danilo Rea trova nella dimensione in piano solo il momento ideale per dare forma al proprio universo espressivo e al suo talento naturale per l’improvvisazione: le idee che convergono nelle performance sono delle più varie, dai capisaldi del jazz, passando per le canzoni italiane, fino alle arie d’opera. Così, con il suo talento capace di spaziare su qualunque repertorio, la sua sensibilità musicale, il suo estro gentile e la sua forza creativa, Danilo plasma la melodia schiudendo le porte a infinite possibilità che si aprono agli ascoltatori.

Attenzione: i posti NON sono numerati. L’assegnazione avverrà sul posto.

Per maggiori informazioni

Altre date relative all'evento

Acquista
  • 13.50 € - Posto Unico
  • 21:30

Ti potrebbero interessare

Nel frattempo, in altre città d'Italia...

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963