Torino

Claviere, minacce a parroco e sindaco

Insulti e minacce al parroco, al sindaco e ai cittadini di Claviere (Torino) sono comparse, la scorsa notte, sui muri della chiesa e di altri stabili del paese nell'alta Valle di Susa, sulla rotta usata dai migranti per passare dall'Italia alla Francia. "Don Angelo vai all'inferno", "La Chiesa è complice delle morti alla frontiera", "Assassini", "Fuoco alle frontiere", è stato scritto con la bomboletta spray. Sul raid vandalico nell'ultimo Comune italiano al confine con la Francia indagano i carabinieri, che stanno analizzando i filmati delle telecamere della zona per risalire ai responsabili. Il sospetto è che si tratti di un blitz anarchico per protestare contro le frontiere e contro lo sgombero del sottochiesa della parrocchia, occupato a marzo 2018 per farne un rifugio autogestito per migranti e liberato sei mesi dopo dalle forze dell'ordine. Il 9 dicembre 2018 gli anarchici hanno occupato una casa cantoniera ad Oulx, sulla statale 24.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963