Sib, dragaggio chiesto un mese fa

"Apprendiamo che, finalmente, è stata convocata una riunione congiunta per avviare con urgenza un intervento di dragaggio, seppur insufficiente, per recuperare il minimo dei fondali per consentire il rientro delle barche nel Porto di Pescara. Mi chiedo perché si è dovuta sfiorare la tragedia in mare per intervenire quando esattamente un mese fa avevamo evidenziato la necessità di agire con urgenza suggerendo anche come fare". A rilevarlo è il presidente della Sib/Confcommercio Abruzzo, Riccardo Padovano. "In quell'occasione - spiega - avevamo proposto di svuotare la vasca di colmata del porto di Pescara per almeno 100 mila metri cubi per poi effettuare un dragaggio da collocare nello spazio recuperato. Ora però occorre evitare altri pantani, e agire da domani per restituire un minimo di navigabilità al fiume. Anche in questo caso avanzo una proposta semplice: il materiale dragato vada posizionato all'imbocco del varco aperto della diga foranea dove le correnti operano naturalmente".

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Tortoreto

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...