Trento

Nobel medicina Kaelin vicino a Fondazione Pezcoller

C'è un po' di Trento nel Nobel alla medicina assegnato a William Kaelin del Dana Farber Institute di Boston. Il vincitore, allievo del direttore scientifico dei Simposi Pezcoller, David Livingston, è stato a Trento almeno una decina di volte come moderatore o relatore dei convegni e componente del comitato scientifico dei Simposi. L'ultima volta nel 2018. La sua presenza a Trento accanto alla Fondazione dimostra il valore e la qualità degli scienziati che qui si incontrano e si confrontano con tanti colleghi e giovani ricercatori di livello internazionale", afferma il presidente della Fondazione Pezcoller, Enzo Galligioni.

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie