Dipinto conteso torna in Pinacoteca Bari

Il dipinto "Superficie 223", un olio su tela, del pittore romano Giuseppe Capogrossi, sottratto alla Pinacoteca di Bari più di cinquant'anni fa, è tornato ieri alla Città Metropolitana. Il Tribunale civile di Bari ne ha disposto il sequestro giudiziario in attesa di decidere nel merito (l'udienza è fissata il prossimo 4 marzo) a chi spetta la proprietà del bene. La storia inizia nel 1958, quando l'opera viene acquistata dalla Pinacoteca per 500 mila lire in occasione della VII mostra nazionale di pittura contemporanea "Maggio di Bari", svoltasi nel Castello Svevo. Sette anni più tardi, nel 1964, il dipinto viene donato all'allora assessore Vincenzo Mitolo. Un dono ritenuto illegittimo perché, essendo stato acquistato con fondi pubblici, faceva parte del patrimonio dell'ex Provincia e il consiglio provinciale dell'epoca non aveva alcun titolo per decidere di regalarlo ad un assessore.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. ManfredoniaNews.it
  2. La gazzetta del mezzogiorno
  3. Puglia Positiva
  4. Bari Today
  5. Quotidiano Italiano Bari

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Valenzano

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...