Verona

Rugby: Pro14; domani Zebre-Benetton, 28 azzurri contro

Con meno di cinquanta giorni a separare l'Italia del rugby dal debutto nel Sei Nazioni 2020, puntuale come ogni fine anno torna il doppio derby del Guinness Pro14 tra le Zebre e Benetton. Primo appuntamento domani alle 16 al Lanfranchi di Parma, in diretta su Dazn davanti allo staff tecnico della nazionale guidato da Franco Smith, nominato capo allenatore il 21 novembre scorso e che sarà in tribuna per vedere all'opera molti azzurri di lungo corso e alcuni giovani che puntano alla prima convocazione in vista del Torneo. Saranno 28, tra titolari e riserve, gli internazionali italiani in campo domani, equamente divisi tra le due formazioni. Due gli ex di giornata in campo dall'inizio, l'ala del Benetton Sarto e il tallonatore delle Zebre Bigi, entrambi azzurri così come il mediano di mischia dei Leoni biancoverdi Tito Tebaldi, che partirà dalla panchina per Treviso. Le Zebre occupano al momento l'ultimo posto della Conference A, con una vittoria al proprio attivo in casa dei Dragons il mese scorso, mentre Treviso è reduce in campionato da due sconfitte di misura, entrambe per tre punti di margine in trasferta contro gli Scarlets ed in casa contro Cardiff Blues, che hanno portato i Leoni in sesta posizione nella Conference B. L'appuntamento di domani a Parma segna il 17/o scontro diretto in Pro14 tra le due squadre, con un bilancio di 12-4 a favore della Benetton Rugby. La doppia sfida tutta italiana, quindi, potrà rilanciare le rispettive ambizioni di classifica oltre che le ambizioni personali dei singoli. Tutti italiani anche gli ufficiali di gara, con l'internazionale Marius Mitrea a dirigere coadiuvato dagli emergenti Piardi e Gnecchi e da Pennè, uno dei Tmo di maggiore esperienza nella competizione targata Guinness. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963