Corruzione, chiuse indagini su Seregno

Corruzione, usura e abuso d'ufficio, sono i reati contestati a vario titolo a quindici indagati, tra cui Massimo Ponzoni, ex assessore di Regione Lombardia, Antonino Lugarà, imprenditore di Seregno (Monza), l'ex sindaco di Seregno Edoardo Mazza, l'ex segretario comunale Francesco Motolese, a conclusione delle indagini della Procura di Monza (dopo una proroga di sei mesi) avviate per presunti episodi di corruzione che coinvolgerebbero imprenditori, politici e dipendenti del Comune di Seregno (Monza). Lo scorso 26 settembre avevano portato al commissariamento del Comune stesso e all'arresto del sindaco Mazza e dell'imprenditore Antonino Lugarà, poi rimessi in libertà rispettivamente dal Gip di Monza e dal Tribunale del Riesame di Milano. Dalle carte conclusive dell'inchiesta 'Seregno uno' a firma del pm Salvatore Bellomo, emergono anche nuovi indagati, tra cui il segretario comunale Motolese e Vincenzo Corso, ufficiale giudiziario, oltre a nuove accuse.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Milano Today
  2. Il Giorno.it
  3. La Provincia di Lecco
  4. La Provincia di Sondrio
  5. La Provincia di Como

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Vestreno

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...