Arrestato latitante, era in un albergo

SANT'EUFEMIA D'ASPROMONTE (REGGIO CALABRIA), 2 NOV - Si nascondeva da almeno una settimana nella dependance di un albergo a Sant'Eufemia d'Aspromonte Pietro Raso, di 29 anni, di Rosarno, latitante di 'ndrangheta arrestato stamattina dai carabinieri del Gruppo di Gioia Tauro. Raso, considerato un esponente di rilievo della cosca "Cacciola-Grasso" di Rosarno, si era sottratto al fermo disposto nei suoi confronti il 9 luglio scorso dalla Dda di Reggio Calabria nell'ambito dell'operazione "Ares" con l'accusa di associazione per delinquere di tipo mafioso e traffico internazionale di droga. Pietro Raso, nel momento in cui é stato bloccato dai carabinieri, stava incontrando la moglie e la figlia di sette anni nella dependance dell'albergo che aveva preso in affitto. Il latitante, secondo quanto si é appreso, non era stato inserito nel registro dell'albergo, per motivi su cui i carabinieri stanno svolgendo adesso accertamenti, e non aveva documenti d'identità.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. StrettoWeb
  2. StrettoWeb
  3. Questure Polizia di Stato
  4. Questure Polizia di Stato
  5. Questure Polizia di Stato

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Villafranca Tirrena

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...