La prima Tesla per tutti si farà a Berlino: costerà 25.000 euro

La sfida alla produzione di auto elettriche economiche è aperta e anche Tesla risponde con il suo modello da 25mila euro, che sarà realizzato anche a Berlino

Foto di Laura Raso

Laura Raso

automotive specialist

Cresciuta nel paese della Moto Guzzi, coltiva la passione per i motori e trasforma l’amore per la scrittura in lavoro, diventando Web Content Editor esperta settore automotive.

Uno dei problemi che incide maggiormente sulla lenta crescita nelle vendite delle auto elettriche è senza dubbio il prezzo, e questo lo sappiamo benissimo. I listini dei modelli a zero emissioni sono ancora proibitivi per la maggior parte dei cittadini, già stremati dai continui rincari subiti in questi anni e che non vedono una fine.

Una situazione difficile, a cui bisogna cercare in ogni modo di porre rimedio. Ci prova lo Stato con gli incentivi, e ci tentano anche le Case automobilistiche, che stanno iniziando a pensare a dei modelli elettrici “low cost” da inserire in gamma, per facilitarne la vendita. Per fare un esempio, Stellantis nelle scorse settimane ha annunciato l’arrivo della sua nuova Citroen ë-C3, modello elettrico che dovrebbe costare meno di 24.000 euro.

Elon Musk non si è lasciato di certo intimidire da questa novità tutta europea, anzi. E così ha deciso di velocizzare l’arrivo della famosa Tesla economica per tutti di cui ormai parla da tempo.

La Tesla per tutti

La Tesla per tutti si farà, ormai è certo. Elon Musk ne parla da tempo, è nei piani dell’azienda. Un modello economico rispetto a tutti gli altri presenti oggi in gamma, su cui comunque il CEO ha fatto anche degli interventi di ribasso ai listini. Le indiscrezioni sulla Tesla “che costa poco” sono state confermate direttamente da CEO della Casa.

Pare addirittura che Elon Musk ne abbia annunciato la produzione anche in Europa, all’interno della gigafactory di Berlino. Sarebbe un’ottima notizia. La Tesla Model 2 da 25.000 euro più volte annunciata arriverà sul mercato per sfidare anche le auto elettriche cinesi, che pare invaderanno il nostro continente.

La decisione di Elon Musk

Nei giorni scorsi Elon Musk ha visitato lo stabilimento di Gruenheide, poco distante da Berlino, ringraziando lo staff per il gran lavoro svolto. Ed è stato proprio in quell’occasione che il CEO di Tesla ha annunciato a tutti i dipendenti le sue intenzioni di realizzare la nuova Tesla Model 2 da 25mila euro proprio lì, in Germania (Reuters). Al momento nella gigafactory di Berlino viene prodotta solo Tesla Model Y, la più venduta in Europa.

Secondo Jato Dynamics, nella prima metà del 2023 il prezzo medio di un’auto elettrica in Europa superava i 65mila euro, un salasso. Sappiamo che Elon Musk da tempo vuole produrre un’auto elettrica economica, di certo non è una sfida facile, quindi ancora non sappiamo tempi certi per la produzione e la commercializzazione del veicolo low cost.

Il mercato di massa in Germania

La Germania mira a produrre un milione di veicoli all’anno e l’espansione del mercato di massa è fondamentale per gli obiettivi di Tesla, che vorrebbe realizzare e vendere almeno 20 milioni di auto entro il 2030. Motivo per il quale Elon Musk pensa di raddoppiare la capacità della gigafactory di Berlino, l’obiettivo è riuscire a produrre una quantità di veicoli l’anno pari a un milione. Anche se oggi non sappiamo in realtà quali sono i numeri attuali, non abbiamo dati ufficiali aggiornati.

Nei giorni scorsi, quando Elon Musk era in visita allo stabilimento tedesco, è arrivata anche un’altra notizia positiva all’interno della fabbrica: tutti i dipendenti infatti beneficeranno di un aumento salariale del 4% da novembre.