Nuova Kia Niro: innovazione e funzionalità high-tech per la massima semplicità d’utilizzo

Cambio di paradigma nella mobilità. Nasce una nuova generazione sostenibile: la Niro a tre elettrificazioni.

Foto di Serena Cappelletti

Serena Cappelletti

giornalista e automotive specialist

Giornalista, autrice e conduttrice di programmi tv, PR specializzata, sempre nel settore dell'Automotive. L'ultima esperienza l’ha vista responsabile della comunicazione dell'Autodromo Nazionale Monza. Interviste esclusive, prove auto e un nuovo format video: Serena è il volto [e la voce] di Virgilio Motori.

Kia ha riprogettato completamente Niro per rispondere in maniera più puntuale alle aspettative degli automobilisti di oggi, sempre più sensibili al rispetto e alla tutela dell’ambiente. Tre propulsori elettrificati all’avanguardia, con nuovi materiali ecologici e sostenibili per gli interni, con dotazioni di sicurezza superiori. Nuova Niro interpreta concretamente l’innovativo approccio di Kia al tradizionale concetto di Crossover Utility Vehicle, introducendo elementi tecnici che la contraddistinguono: la perfetta combinazione tra design e funzionalità fa sì che nuova Niro possa essere considerata un vero e proprio faro, facile ed adatto alle famiglie con caratteristiche sia economiche che ambientali tali da convincere anche i più scettici a compiere il passo decisivo verso l’elettrificazione.

3 tipologie di propulsori 

L’offerta di nuova Niro prevede esclusivamente propulsori a basse e a zero emissioni di tre tipologie: ibrido elettrico (HEV), ibrido plug-in (PHEV) ed elettrico a batteria (BEV). I modelli HEV e PHEV sono equipaggiati con motore a benzina Smartstream di Kia da 1,6 litri GDI rivisitato per ottenere la massima efficienza possibile. Il pacco batterie su Niro EV offre vantaggi pratici e ambientali evidenti, testimoniati dall’autonomia di 463 km* (WLTP).

Misura all’altezza del cambiamento

Nuova Niro misura 4.420 mm di lunghezza, 1.825 mm di larghezza e 1.570 mm di altezza. Il nuovo progetto si basa sulla piattaforma “K” di terza generazione che ha consentito di ottenere un passo di 2.720 mm e, di conseguenza, nuove proporzioni che premiano il comfort, lo spazio interno e una capacità di carico ai vertici della categoria.

Sostenibile in materia

Le prerogative di grande sostenibilità di nuova Niro sono rese evidenti dall’utilizzo di materiali ecologici dall’effetto premium e dalla configurazione dell’abitacolo, studiata accuratamente per aumentare lo spazio a disposizione degli occupanti e dei loro bagagli. I principali comandi posti sul cruscotto sono stati progettati con un ingombro minimo e un design utile a garantire una facilità d’uso immediata e intuitiva, ma soprattutto priva di distrazioni pericolose. Il sistema head-up display (HUD) migliora il comfort proiettando sul parabrezza i dati relativi al viaggio con l’aggiunta di una suite di ulteriori nuovi sistemi per una sicurezza che non ha uguali.

Tecnologia al passo

La seconda generazione di Niro offre un ventaglio completo di sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) DriveWise di Kia, fondamentali per evitare situazioni di rischio sulla strada. Il Forward Collision-Avoidance Assist (FCA) avverte e ferma il veicolo in caso di pericolo di collisioni con altri utenti della strada o pedoni; la funzione di svolta e attraversamento svincoli eleva ulteriormente la sicurezza negli incroci, arrivando a fermare il veicolo; durante la svolta a sinistra il veicolo riconosce l’arrivo di un altro veicolo dalla direzione opposta. Sono solo due dei tanti sistemi di sicurezza inclusi nella tecnologia DriveWise di Kia.

Guida improntata al massimo relax senza alcuna rinuncia alla reattività

 

Sviluppata da zero, nuova Niro è stato progettata sulla base della funzionale piattaforma K di terza generazione in modo da poter accogliere ciascuno dei tre propulsori. Questa piattaforma di ultima generazione comprende una struttura multi-carico per assorbire più efficacemente le forze d’urto in caso di collisione frontale, introduce miglioramenti nella geometria delle sospensioni e nello sterzo, nonché un nuovo equilibrio alle proporzioni del design a tutto beneficio dello spazio interno.

La piattaforma K consente diverse opzioni di allocazione della batteria a seconda del gruppo propulsore; per le HEV e le PHEV la batteria è stata collocata sotto il pavimento del sedile posteriore mentre nella versione BEV sotto il pavimento in posizione centrale. Entrambe le configurazioni garantiscono una distribuzione dei pesi ottimale a totale vantaggio della qualità di guida, in particolare nel modello BEV, dove la disposizione centrale sotto il pavimento porta a un baricentro più basso e consente prestazioni superiori. Sono stati, inoltre, adottati particolari accorgimenti nell’isolamento e nell’imbottitura della struttura del veicolo per limitare il rumore proveniente dal motore e dalla strada, aspetto particolarmente importante sulla versione BEV, molto silenziosa.