Una multa mai vista: 120mila euro per eccesso di velocità

L’infrazione del Codice della Strada per eccesso di velocità è una delle più gravi e pericolose, ma la somma pagata dal trasgressore è quasi incredibile

Foto di Laura Raso

Laura Raso

automotive specialist

Cresciuta nel paese della Moto Guzzi, coltiva la passione per i motori e trasforma l’amore per la scrittura in lavoro, diventando Web Content Editor esperta settore automotive.

Ogni anno in Italia, e in tutti i Paesi del mondo, si combatte contro quelle pratiche e abitudini malsane tenute dai conducenti di auto e altri veicoli su strada, che risultano essere molto pericolose, perché mettono a repentaglio la sicurezza e la vita delle persone che circolano liberamente. Tra le peggiori c’è la guida oltre i limiti, che prevede salate multe per eccesso di velocità.

Eccesso di velocità: situazione italiana

Uno tra i comportamenti più severamente punito nel nostro Paese, insieme alla guida in stato di ebbrezza e sotto l’effetto di sostanze stupefacenti (in vista novità importanti) e con il telefono tra le mani, è la velocità eccessiva, oltre i limiti previsti dalla legge. Infrazione severamente punita in Italia, come è giusto che sia, grazie anche ai vari dispositivi installati sulle nostre strade, tra cui i famosi tutor in autostrada e i tanto temuti e criticati autovelox.

La multa da migliaia di euro

Quello che è accaduto in Finlandia però ha quasi dell’incredibile. Sappiamo che nel Paese nordeuropeo, per regola, le infrazioni al Codice Stradale sono basate su due fattori fondamentali: la gravità in primis, ma anche il reddito del trasgressore, per questo le somme variano. La Polizia dispone di un database che consente di controllare istantaneamente – collegandosi automaticamente con il proprio smartphone – la situazione economica dei contribuenti del Paese.

E quello che è successo a un uomo d’affari nei giorni scorsi è stato davvero pazzesco: per eccesso di velocità, l’uomo è stato costretto a pagare una multa pari addirittura a 121.000 euro. Non stiamo scherzando, avete capito benissimo, centoventunomilaeuro.

Il conducente guidava a una velocità che superava di 30 km/h il limite previsto dalla Legge. Secondo quanto riportato da The Guardian (leggiamo sull’ANSA), Anders Wiklöf è l’uomo di 76 anni che ha preso questa multa stratosferica, si tratta del presidente e fondatore di una holding da 350 milioni di euro l’anno, ecco perché si è potuto permettere una sanzione del genere.

Tra l’altro l’uomo si era scusato in un’intervista a un giornale locale: “Sono davvero dispiaciuto per l’accaduto. Avevo appena iniziato a rallentare, ma credo che non sia successo abbastanza in fretta”.

Pensate se anche in Italia funzionasse così: commetti un’infrazione più o meno al Codice della Strada, paghi in base al tuo reddito. Le multe per le infrazioni al Codice della Strada in Finlandia infatti si basano sia sulla gravità di quanto accaduto che sul reddito percepito dal trasgressore in un anno.

E non vi abbiamo detto tutto, il signor Andres Wiklöf era già stato multato altre due volte in precedenza, sempre per la stessa grave infrazione, viaggiando sempre a una velocità troppo elevata rispetto al limite consentito dalla legge. Questa è stata certamente un’aggravante, che ha consentito alla Polizia di sospendere la patente di guida al conducente per 10 giorni.

Il finlandese, imprenditore che fattura milioni di euro, aveva già dovuto pagare una multa di 63.680 euro nel 2018, e prima ancora ne aveva saldata una da 95.000 euro per la stessa infrazione. Ora si dichiara speranzoso che almeno tutti i soldi che verserà per ripagare il suo comportamento illecito vengano spesi bene. Ha detto: “Ho sentito che il governo vuole risparmiare 1,5 miliardi di euro sull’assistenza sanitaria in Finlandia, quindi spero che il mio denaro possa colmare una lacuna”.