EICMA 2023: il grande ruolo del settore e-bike

Il fenomeno delle eBike è in forte crescita, non solo in Italia, per questo motivo EICMA dedica a loro un grande spazio per test e conoscenza

Foto di Tommaso Giacomelli

Tommaso Giacomelli

giornalista automotive

Nato e cresciuto a Lucca, laureato in Giurisprudenza a Pisa, sono riuscito a conciliare le due travolgenti passioni per auto e scrittura. Una grande fortuna.

EICMA bussa prepotentemente alle porte con la sua 80esima edizione che si terrà, come di consueto, da giovedì 9 a domenica 12 novembre a Fiera Milano Rho. L’Esposizione internazionale delle due ruote è un evento che raccoglie il calore e la passione di tutti gli amanti di questo universo, che è ancora frizzante e legato alle emozioni più pure. La maggiore rassegna espositiva al mondo per il settore delle due ruote, lascia i suoi obbligatori spazi alle motociclette e a tutte le sue derivazioni, ma non trascura neppure il nuovo fenomeno delle eBike.

Alle biciclette con la batteria viene dedicata un’area esterna di oltre 1500 metri quadrati al coperto, all’interno della quale si svilupperà una pista prove di circa 250 metri. In questo modo, il grande grande pubblico di EICMA avrà la chance di cimentarsi con la nuova frontiera della pedalata, di conoscere i suoi pregi e difetti, e di vivere un’esperienza innovativa e affascinante. Perché pedalare è bello, ma farlo con un piccolo aiuto risulta ancora più intrigante, permette a un maggior numero persone di raggiungere traguardi prima impensabili. Inoltre, questa soluzione di mobilità è idonea tanto allo svago quanto allo sport, e il mercato la sta premiando.

Un fenomeno in crescita

Mettersi alla prova con le eBike, da spettatore di EICMA, è un piccolo privilegio, perché alla kermesse milanese si avrà a disposizione una finestra per scoprire un cosmo dalle grandi potenzialità e che sta prendendo sempre più piede, non solo in Italia. A suffragio delle tesi di ingigantimento della sfera di gradimento delle eBike, ci pensano i freddi numeri: solamente nel 2022, in Europa e nel Regno Unito, le bici con pedalata assistita hanno oltrepassato le 5,5 milioni di unità vendute (+8,6% sul 2021).

Anche nel nostro Paese l’apprezzamento nei confronti delle bici elettriche sta seguendo un trend di notevole positività nel corso delle ultime stagioni: il 2022 ha fatto registrare quasi 340.000 esemplari venduti (+14% rispetto all’anno precedente), ma il dato che fa ancora più riflettere è la tendenza di crescita dal 2019 al 2022: +72%. Un volo verso l’alto.

L’area eBike di EICMA

Per tutti quelli che parteciperanno alla prossima edizione di EICMA, l’Area eBike si troverà all’esterno del padiglione 18, seguendo un percorso che è una specie di estensione dell’area Y.U.M (Your Urban Mobility), una delle più suggestive novità di quest’anno, all’interno della quale l’industria delle due ruote a pedale e a motore mette in mostra il proprio concento di mobilità del presente e del futuro, specie in ambito urbano.

In questo spazio, il pubblico potrà ammirare gli stand di imprese, istituzioni, talk e incontri divulgativi e, soprattutto, le startup del settore, a cui EICMA garantisce una vetrina internazionale grazie al sostegno dell’ICE, l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane.

Per quanto riguarda l’ingresso all’area di test, che EICMA rende disponibile alle aziende espositrici, sarà soltanto rivolto ai maggiorenni. La pista sarà percorribile senza dover affrontare gli ostacoli in modo obbligatorio, elemento che la rende fruibile da chiunque e aperta all’uso di qualunque tipo di bicicletta elettrica. Tra i marchi che metteranno a disposizione le loro eBike ci sono: Bergamont, Thok, CBT Italia, Ducati, World Dimension, Yamaha, MotorParts e Cicli Lombardo. Non resta che saltare in sella e proverà questa nuova esperienza, che può essere anche virtuale grazie all’Esports Arena.