Robot asporta prostata su trapiantato

La Città della Salute di Torino si conferma all'avanguardia nella chirurgia robotica. Grazie alla gestione interdisciplinare dei pazienti, le mani snodabili e ultraprecise del robot 'Da Vinci' hanno eseguito una prostatectomia per tumore alla prostata su un paziente di 74 anni con rischi di sanguinamento, per problemi cardiologici, e portatore di doppio trapianto renale. L'intervento, reso difficoltoso dall'alterazione della normale anatomia e dalla mancanza di spazio per l'ingombro dei reni trapiantati, è perfettamente riuscito. "Sono pochi i casi fino ad oggi di questa tipologia di intervento in tutto il mondo e mai nessuno, prima d'ora, è stato riportato in presenza di un doppio trapianto renale", spiega la Città della Salute di Torino. L'eccezionale intervento è stato eseguito da Paolo Gontero, direttore dell'Urologia universitaria delle Molinette, coadiuvato da Marco Allasia. Fondamentale la collaborazione con la Chirurgia vascolare di Maurizio Merlo e con la Nefrologia diretta da Luigi Biancone.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Giornale La Voce
  2. Giornale La Voce
  3. Torino Oggi.it
  4. NotiziaOggi Vercelli
  5. Torino Today

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Sebastiano da po

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...