SCEGLI DATA
AGENDA
FILTRA PER FILTRA PER

Torna la rassegna "Nel cuore, nell'anima. Ritratti d’autore in musica e parole"

Al via la settima edizione a San Benedetto del Tronto

 

 

Con l’avvicinarsi dell’estate si rinnova a San Benedetto del Tronto l’atteso appuntamento con la settima edizione di "Nel cuore, nell’anima. Ritratti d’autore in musica e parole", rassegna promossa dall’Amat con il contributo del Comune di San Benedetto del Tronto, della Regione Marche e del Ministero della Cultura e con il sostegno di BIM Tronto. Tre gli appuntamenti in programma dal 18 luglio al 8 agosto in Piazza Bice Piacentini per un omaggio ai grandi interpreti e autori della canzone italiana.

 

L’inaugurazione il 18 luglio è con Gino Castaldo e Paola Turci sulle orme dei cantautori protagonisti del Rinascimento della canzone d’autore, da Lucio Dalla a Fabrizio De André, da Lucio Battisti a Franco Battiato, un viaggio straordinario nel mondo degli artisti più iconici rimasti nel cuore e nell’immaginario del paese. Raccontare la bellezza e la potenza della musica italiana in un uno dei suoi momenti di massimo splendore, il triennio d’oro 1979-1981, questo lo spunto da cui nasce lo spettacolo Il Tempo dei giganti, che prende ispirazione dal libro Il cielo bruciava di stelle. La stagione magica dei cantautori italiani (Mondadori) dello stesso Castaldo. Con uno storytelling incalzante, senza rigido canovaccio e impreziosito da contributi video originali, unendo parola e musica, lo spettacolo fa rivivere quel momento storico magico in cui la qualità musicale diventa pop, popolare.

 

Cantautore, polistrumentista e compositore, due volte vincitore del Premio Tenco, Francesco Motta è uno degli artisti più apprezzati e amati della nuova scena musicale italiana atteso a San Benedetto del Tronto il 1 agosto. Sul palco, con una speciale formazione in trio con Giorgio Maria Condemi alle chitarre e Cesare Petulicchio a batteria e percussioni, il cantante toscano rivisita alcuni dei suoi più grandi successi e le canzoni dell'ultimo album La musica è finita con elementi elettro-psych, ma anche puramente acustici, per piano e voce. Per Motta il 2024 si è aperto con una nuova avventura cinematografica, l’opera prima di Massimiliano Zanin The cage - nella gabbia, per la quale ha creato la colonna sonora.

 

Con "Confessioni di un malandrino" Angelo Branduardi in duo con il polistrumentista Fabio Valdemarin, suo compagno di viaggio da ormai molti anni, conclude l’8 agosto "Nel cuore, nell’anima". Il violino e la chitarra di Branduardi e la “piccola orchestra” di Valdemarin - pianoforte a coda, chitarre e fisarmonica – danno vita a un concerto coinvolge in cui non mancheranno brani che si rifanno alla musica del periodo classico più arcaico dell’artista milanese, parte della raccolta Futuro antico, e quelli più celebri che hanno segnato l’immaginario collettivo di intere generazioni, così come alcune delle sue composizioni più rare e preziose, meno eseguite ma non per questo dimenticate o meno amate.

Per maggiori informazioni

ORARI E PREZZI
  • Prezzo non disponibile
  • 10:00
Orari e prezzi potrebbero cambiare a seconda dei giorni. Controllali sul calendario.

Ti potrebbero interessare

Nel frattempo, in altre città d'Italia...