Fontana dedicata a bimbo ucciso da madre

SAN SEVERINO MARCHE (MACERATA), 7 OTT - E' intitolata a Simone Forconi, 13enne ucciso dalla madre la vigilia di Natale di 5 anni fa una nuova fontana donata alla comunità di San Severino Marche da un gruppo di volontari pugliesi, che in diverse realtà del Maceratese colpite dal terremoto hanno realizzato campi da calcetto e spazi giochi per bambini. "Così Simone rivivrà ogni giorno negli occhi di tanti bimbi. Lui non ci ha mai lasciati" ha detto commosso il papà Enrico Forconi. Commozione anche nelle parole di Giulio Mazzoni, vivaista di Polignano a Mare che guidava la delegazione pugliese: "abbiamo realizzato questo manufatto in pietra, del peso di 15 quintali, dopo aver conosciuto la storia di Simone". La fontana, alta due metri e mezzo e larga uno e mezzo, è stata installata in un parco giochi nel rione di Contro, insieme a tavoli e panche da pic-nic. Nello spazio giochi ci sono scivoli ed altalene ricevuti come la fontana dall'associazione di volontariato Help Sos Famiglia e Salute presieduta da Cristina Marcucci.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

San Severino Marche

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...