Incendia azienda di famiglia per dissidi

Ha dato fuoco all'azienda di famiglia perché convinto di subire un danno dall'assetto societario con la matrigna e il fratellastro. Un 39enne è stato arrestato la scorsa notte dai carabinieri a Riva presso Chieri, nel Torinese, dove ha appiccato l'incendio, nel capannone della ditta di riparazione di macchine agricole. Le fiamme, domate dai vigili del fuoco, hanno distrutto anche quattro auto parcheggiate nel capanno. La struttura è stata dichiarata inagibile. I carabinieri di Riva presso Chieri l'hanno individuato grazie ai filmati delle telecamere di sorveglianza dell'azienda. Sentito dai militari, non ha chiarito i motivi del gesto. Ma, secondo gli investigatori dell'Arma, l'uomo avrebbe appiccato l'incendio in seguito a dissidi di natura patrimoniale con gli altri soci.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Torino

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...

      © Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963