VIDEO
Cerca video
INTRATTENIMENTO 01 MAGGIO 2024

Perché il Concerto del Primo Maggio si fa al Circo Massimo e non in piazza San Giovanni

Il Concerto del Primo Maggio è una tradizione e un appuntamento fisso dal 1990. Si tratta di un evento che popola la città di Roma, già meta turistica del Paese, e che permette di assistere alle performance dei propri idoli completamente gratis.

Tuttavia c’è una novità: l’edizione 2024 non si svolge nella piazza storica di San Giovanni, ma al Circo Massimo, un’altra location che spesso ospita grandi eventi musicali. Ecco quali sono le ragioni e come hanno reagito i residenti.

Addio piazza San Giovanni, il Concertone si fa al Circo Massimo

Il Concerto del Primo Maggio 2024 non si svolge a Piazza San Giovanni, i lavori in corso in vista del Giubileo 2025 non la rende idonea. Questo è il motivo principale per cui si è scelto il Circo Massimo, l’area archeologica all’Aventino che, insieme al Colosseo, rappresenta il simbolo della Capitale e che può ospitare sino a 300mila persone per concerti e altri eventi

È stato firmato un protocollo di intesa della durata di tre anni – dopo un tavolo tecnico fra l’amministrazione comunale, il Cnr e l’Ingv – che ha fatto insorgere i residenti, dopo il caso Travis Scott che risale all’estate 2023. Una produzione eccessiva di decibel aveva infatti fatto tremare la terra e portato la direzione del Parco Archeologico alla sospensione dell’evento.

La scaletta e i conduttori del Concerto del Primo Maggio

Il Concerto del Primo Maggio si tiene al Circo Massimo. L’evento è stato affidato alla direzione artistica di Massimo Bonelli e alla regia di Fabrizio Guttuso Alaimo. A presentare sono Ermal Meta e Noemi, due cantautori molto apprezzati nel panorama musicale italiano contemporaneo. Oltre che dal vivo, sarà possibile seguire l’evento su RaiPlay e in diretta su Rai 3 e Rai Radio2. Gli artisti coinvolti nell’edizione 2024 sono:

  • Achille Lauro.
  • Alda.
  • Anna Castiglia.
  • Ariete.
  • Big Mama.
  • Bloom.
  • Caffellatte & Giuze.
  • Chiamamifaro.
  • Coez & Frah Quintale.
  • Colapesce Dimartino.
  • Cor Veleno.
  • Cosmo.
  • Dargen D’Amico.
  • Ditonellapiaga.
  • Ermal Meta.
  • Ex-Otago, Geolier.
  • La Municipal.
  • La Rappresentante di lista.
  • Leo Gassmann.
  • Lina Simons.
  • Mahmood.
  • Malika Ayane.
  • Maria Antonietta e Colombre.
  • Mazzariello.
  • Mille.
  • Morgan.
  • Motta.
  • Negramaro.
  • Noemi.
  • Olly.
  • Piero Pelù.
  • Piotta.
  • Rosa Linn.
  • Rose Villain.
  • Santi Francesi.
  • Stefano Massini e Paolo Jannacci.
  • Tananai.
  • Teseghella.
  • Tripolare.
  • Tropico.
  • Ultimo.
  • Uzi Lvke.
  • Vale Lp.

Paura per il Circo Massimo dopo le scosse di Travis Scott

Una produzione eccessiva di decibel durante il concerto estivo di Travis Scott del 2023 aveva fatto “tremare” la terra e portato la direzione del Parco Archeologico alla sospensione dell’evento. Anche per questo i residenti si sono detti preoccupati sul futuro del patrimonio culturale della città.

“Al Circo Massimo ci vanno i grandi eventi perché vogliamo valorizzarlo. I concerti si possono fare e non ci sono stati danni. Contano i dati e credo che noi tutti ci dovremmo vantare per attrarre i grandi artisti”, ha detto nei giorni scorsi Alessandro Onorato, assessore ai grandi eventi di Roma Capitale. Ecco allora che un tavolo tecnico si è messo al lavoro per raggiungere il fine senza provocare conseguenze negative.

Dovrà produrre un programma delle attività e uno studio scientifico “sugli effetti delle vibrazioni, acustiche e al suolo, che si producono al Circo Massimo e nelle aree circostanti”. Le conseguenti linee guida “individueranno valori limite in grado di ridurre i rischi”.

12.143 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...