VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 11 NOVEMBRE 2021

Attenzione alla truffa del pacco finto: cosa fare

Cambiano modalità, nome e contenuti, ma i tentativi di phishing sono sempre in agguato. Spesso, a essere usato dai criminali è il marchio Amazon. Quindi, se in questi giorni ricevute sms strani firmati dal colosso dell’e-commerce, state attenti: è una truffa.

Attenzione alla frode che sfrutta il marchio Amazon

In ogni periodo dell’anno, in particolare sotto Natale, uno dei modi più rapidi per acquistare i regali è affidarsi all’e-commerce. Molte persone, però, stanno ricevendo e segnalando un sms truffa che sfrutta il nome di Amazon e che starebbe inviando un link sul quale cliccare per risolvere un problema inerente a un pacco in attesa di convalida. Ovviamente, a mandare quell’sms non è il colosso americano che, come spiega anche sul suo sito ufficiale, non contatta mai suoi clienti tramite messaggio, ma un gruppo di malintenzionati.

Nello specifico, questo tentativo di frode si chiama phishing, come vi spieghiamo qui. L’obiettivo è quello di spingere le vittime a fornire informazioni sensibili come dati finanziari o codici di accesso e di conseguenza poter svuotare il conto corrente del malcapitato. In genere, un individuo è più propenso a cascare nella rete dei malviventi se gli è familiare il mittente della comunicazione fraudolenta. Amazon, DHL, Poste Italiane: chi non beneficia di questi servizi? Se si attende un pacco Amazon, per esempio in questo periodo prenatalizio, la vittima è più vulnerabile ed è più propensa a cliccare sul link per timore di perdere il proprio pacco.

Phishing: come funziona l’inganno

Di solito, per far sì che il tentativo di phishing si concretizzi, i criminali puntano su alcuni elementi precisi:

1) Nel messaggio si parla, quasi certamente, di un disguido o di un rimborso, ma il contenuto viene spiegato in maniera approssimativa. Già questo dovrebbe far suonare una campanella d’allarme;

2) L’sms esplicita una certa urgenza, invitando il destinatario ad agire immediatamente cliccando sul link inviato;

3) In alcuni casi, i messaggi contengono il nome del destinatario, lasciando intendere che si tratti di una vera comunicazione personalizzata

Se ricevete un sms simile, segnalate il tentativo di phishing alla Polizia Postale, ma, in generale, non seguite mai i link riportati nei messaggi che ricevete e non fornite alcun tipo di dato personale.

50.357 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...