VIDEO
Cerca video
CONSIGLI 24 AGOSTO 2021

Come preparare una trappola per scarafaggi

Trovare in cortile, in garage o peggio in casa delle blatte è un’esperienza davvero sgradevole: come se non bastasse, questi insetti sono anche pericolosi per la nostra salute ed è necessario eliminarli prima che possano infestare gli ambienti in cui viviamo.

In commercio esistono diversi prodotti chimici specificamente studiati per combattere gli scarafaggi, tra cui spray ed esche avvelenate, ma si può ricorrere anche metodi naturali in grado di tenere lontani questi fastidiosi insetti, portatori di malattie e in grado di rovinare completamente il cibo conservato in dispensa. Un’ottima trappola fai-da-te si prepara posizionando un piattino ricoperto di un mix di zucchero e bicarbonato in parti uguali: attirate dal sapore dolce, le blatte verranno uccise dal bicarbonato, che per loro è praticamente letale.

In caso si preferisca, invece, non ammazzarli, si possono anche intrappolare gli insetti con un altro metodo naturale: dopo aver inserito dei pezzi di frutta o delle briciole in una bottiglia, ricopriamone le pareti interne con un po’ di crema o vaselina. Quando entreranno dal collo per mangiare, gli scarafaggi non riusciranno più ad uscire per la viscosità della gelatina di petrolio.

Per prevenire il ritorno delle blatte, oltre a tenere pulite da eventuali residui soprattutto le aree della casa dove si conservano gli alimenti e gli angoli nascosti dove potrebbero nidificare, è utile spargere dell’alloro sbriciolato ovunque ci è capitato di vederle: l’odore delle foglie di questa pianta, infatti, è un efficace repellente per scongiurarne il ritorno.

8.954 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...