IRIS, l’e-bike a tre ruote che arriva dal futuro

Presentata la versione 2023 della bici a pedalata assistita IRIS, un concentrato di tecnologia ciclistica che attende il futuro da cui sembra provenire

Foto di Riccardo Asta

Riccardo Asta

giornalista smart mobility

Nato a Genova nel 1985, laureato in architettura ma con una formazione multidisciplinare. Da anni collabora con riviste specializzate trattando temi legati alla mobilità sostenibile e al mondo bici, occupandosi in particolare del segmento e-bike e di tutte le novità che lo riguardano

Grant Sinclair, nipote del defunto inventore Sir Clive Sinclair, ha da poco rilasciato le immagini del suo nuovo IRIS eTrike, un veicolo che sembra arrivare direttamente dal futuro. Per chi non lo conoscesse si tratta di un triciclo a pedalata assistita completamente coperto, un particolare che lo inserisce a tutti gli effetti nella categoria dei velomobili, ossia veicoli a pedali progettati per essere aerodinamici e ospitare il pilota dentro un piccolo abitacolo.

Il design del modello 2023 è stato aggiornato sia internamente che esternamente, preparando il terreno alla fase di produzione di massa.  La prima versione di IRIS uscì nel 2017 e già allora colpì per il suo aspetto futuristico e le tante funzionalità di cui disponeva. L’attuale aggiornamento ricalca esteticamente il suo predecessore ma lo arricchisce di ulteriori opzioni volte a migliorare l’esperienza di guida.

Design

L’e-trike IRIS detiene già un piccolo primato, essendo stata la prima bici chiusa a venire testata da un collaudatore piuttosto atipico. Stiamo parlando dell’astronauta Tim Peake, il quale ha provato IRIS durante il The One Show della BBC nel 2020, rilasciando subito dopo dichiarazioni positive in merito all’accelerazione, alla velocità raggiunta e al divertimento che si prova alla guida del veicolo. Quando fu presentata all’Eurobike 2017, IRIS venne subito etichettata come “la Tesla biciclette” (anche se per correttezza bisogna dire che non è l’unica a sfoggiare lo stesso titolo) per via delle sue linee che in qualche modo ricordano i prodotti dell’imprenditore sudafricano Elon Musk. 

La nuova versione propone degli upgrade molto interessanti, fermo restando le caratteristiche tecniche principali come la posizione di guida reclinata con comandi laterali e il motore da 250 W che fornisce potenza fino ai 25 km/h di velocità.

IRIS, E-bike a tre ruote
IRIS, E-bike a tre ruote, credit: grantsinclair.com

Le novità

Una delle caratteristiche principali della nuova IRIS è il sistema di raffreddamento  e purificazione dell’aria HEPA, il quale permetterebbe a chi pedala all’interno dell’abitacolo di non sudare e non dover respirare lo smog proveniente dal traffico. Ovviamente però la caratteristica distintiva del veicolo è quella che, secondo il suo inventore, dovrebbe anche incentivare il passaggio verso simili mezzi di trasporto, ossia la possibilità di essere chiuso verso l’esterno.

Proteggersi dalle avversità climatiche potrebbe in effetti avere un ruolo non trascurabile in fatto di scelte personali, ma tuttavia gioca un ruolo secondario rispetto a problemi di altra natura e relativi soprattutto alle stringenti regole europee e alla mancanza di infrastrutture di circolazione adeguate. 

Oltre al sistema di purificazione però ci sono altre novità che riguardano l’ultima versione:

  • Sicurezza: la costruzione del corpo in schiuma EPP ha adesso sezioni sostituibili e riciclabili. Risulta molto più resistente rispetto a prima e ben visibile nel traffico grazie alla maggior illuminazione a strisce LED multicolore (faro, freno e indicatori).
  • Comfort : il nuovo sedile ergonomico è ottimo per il pendolarismo e ora si ripiega in modo che oltre 100 litri di stivaggio siano accessibili dall’interno della cabina. La cover superiore, realizzata in acrilico aeronautico, e include adesso una funzione antiappannamento.
  • Test ride: sarà possibile provare IRIS presso testi pubblici in varie località del mondo, a partire da Londra. Un prototipo di eTrike IRIS è in mostra dal 20 maggio 2023 al 14 aprile 2024 presso il National Motor Museum di Beaulieu, nel Regno Unito, alla mostra MOTOPIA.

Prezzo e disponibilità 

IRIS eTrike 2023 è possibile preordinarlo sul sito ufficiale al prezzo di 4999 £ (5848 €), una cifra tutto sommato in linea con la qualità costruttiva di questo veicolo. Chissà se in futuro ci sarà spazio per simili mezzi di trasporto, ingiustamente sottovalutati ma in realtà ecologici, efficienti, facili da guidare e poco ingombranti. 
Un’opportunità probabilmente la meriterebbero.

IRIS, E-bike a tre ruote
IRIS, E-bike a tre ruote, credit: grantsinclair.com

Caratteristiche tecniche

BATTERIA
Batteria portatile agli ioni di litio con capacità 48v 20Ah per un autonomia fino a 50 km con una singola carica.

MOTORE
La scelta di tre potenti motori Bafang mid drive consente a IRIS di salire facilmente su pendii ripidi:
M215 – 250 watt (80Nm), l’unico legale per la pubblica circolazione in Europa.
M315 – 500 watt (100Nm)
M615 – 750/1000 watt (160Nm)

RUOTE
Ruote BMX in carbonio da 24 pollici x2 (anteriori).
Ruota MTB in carbonio da 26 pollici x1 (posteriore).

PNEUMATICI
3 pneumatici da carico Tannus a prova di foratura.

FRENATA
Freni a disco meccanici Spyre (anteriore e posteriore).

CAMBIO
Cassetta a 9 velocità e deragliatore con leve del cambio microSHIFT Advent Trigger.

PEDALI
Pedali a doppia faccia Shimano PD-EH500 SPD (per scarpe da strada o clip-on professionali).

COVER SUPERIORE
Plexiglass trasparente aeronautico resistente all’abrasione e idrorepellente.

DISPLAY LCD
La retroilluminazione mostra velocità, distanza, carica della batteria e modalità di alimentazione.

LUCI
Quattro LED RGB sulla parte anteriore per fari e indicatori di direzione. Luce di stop posteriore a LED con frecce integrate.

SCOCCA
Telaio in acciaio cromato con corpo in schiuma EPP superleggera. Costruzione del corpo ispirata alla tecnologia dei caschi da sci.

DIMENSIONI
260 (L) x 94 (L) x 128 (A) cm.

PESO 
50 chili compresa la batteria.