VIDEO
Cerca video
BUONO A SAPERSI 02 GENNAIO 2023

C'è un problema con questa dieta dei Vip che sta spopolando

La dieta a digiuno intermittente aiuterebbe ad invecchiare meglio, secondo alcuni vip: ma la verità sarebbe un’altra. Secondo uno studio, la dieta a digiuno intermittente, dove si saltano i pasti per diverse ore ogni giorno, non previene l’invecchiamento.

Questa dieta che richiede alle persone di astenersi dal cibo per un periodo prolungato è una delle preferite per i suoi presunti benefici, tra cui la perdita di peso in tempi brevi e l’effetto anti-invecchiamento. L’aspetto curioso è che questa tipologia di dieta è stata promossa da vip del calibro di Elon Musk e Kim Kardashian.

Un team di scienziati tedeschi ha affermato che non ci sono prove concrete che suggeriscano che digiunare per lunghi periodi sia efficace nel prevenire l’invecchiamento. Mentre il digiuno intermittente è di gran moda, alcuni ricercatori dell’Università del Tennessee hanno riferito che questa dieta potrebbe aumentare del 30% l’aumento della morte prematura.

Come funziona la dieta “Vip” a digiuno intermittente

Il digiuno intermittente comporta l’alternare da giorni di digiuno a giorni in cui si mangia normalmente. Le diete a digiuno intermittente rientrano solitamente in due categorie: la dieta 16:8, e il digiuno intermittente 5:2. La dieta 16:8 è una forma di digiuno intermittente, noto anche come Time Restricted Eating. Chi segue questa tipologia digiuna per 16 ore al giorno e mangia nelle restanti otto ore, in genere tra le 10:00 e le 18:00.

Invece la nota dieta 5:2 limita le calorie da 500 a 600 al giorno per due giorni alla settimana, per poi mangiare normalmente nei restanti cinque giorni. Oltre alla perdita di peso, si ritiene che il digiuno intermittente 16:8 migliori il controllo della glicemia, aumenti la funzione cerebrale e ci aiuti a vivere più a lungo. Gli svantaggi del piano di digiuno possono essere che le persone esagerano con le ore in cui possono mangiare, portando ad un aumento di peso. Inoltre, può anche provocare problemi digestivi a lungo termine, così come fame, stanchezza e debolezza.

La dieta dei Vip funziona? I miti da sfatare

Per lo studio, il team del Centro tedesco per le malattie neurodegenerative ha effettuato un esame approfondito dei cambiamenti legati all’età in un’ampia gamma di funzioni corporee nei topi che hanno assunto la dieta. Il controllo sanitario ha misurato una serie di condizioni tra cui l’acuità visiva, i riflessi e la funzione cardiovascolare, nonché altre funzioni nei topi.

Il controllo ha fornito alla squadra una descrizione esatta dello stato dell’animale al momento dell’esame. I ricercatori hanno concluso che i risultati che mostravano una mancanza di benefici significativi erano “non ambigui” e che anche quando i topi più anziani apparivano più giovani di quanto non fossero, ciò era avvenuto per ragioni diverse dalla dieta. In conclusione, la dieta a digiuno intermittente promossa dai vip, non ha alcun beneficio anti-invecchiamento, e può risultate pericolosa se seguita per lungo tempo e senza la super visione necessaria. Ma cosa succede se non mangiamo per 24 ore?

14.306 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...