VIDEO
Cerca video
CURIOSITÀ 11 GENNAIO 2022

La pianta velenosa che ha ispirato Walt Disney

Andiamo insieme alla scoperta della Mancinella, la pianta da cui trasse ispirazione Walt Disney per la scena della mela stregata di “Biancaneve”.

Originaria delle Americhe, è diffusa soprattutto ai Caraibi e alle Bahamas. Dà origine a frutti molto pericolosi: battezzati da Cristoforo Colombomele della morte”, causano violente reazioni allergiche. Componente velenosa è il forbolo, tossina dall’effetto fulmineo: appena in contatto con la linfa prodotta dal fusto della pianta si formano vesciche. Altri effetti collaterali sono nausea, vomito, diarrea, vertigini.

Non è tutto: se il forbolo dovesse disperdersi nell’aria potrebbe causare seri disagi; per questo la presenza della Mancinella è segnalata da cartelli di avviso, e si consiglia vivamente di mantenersi ad una distanza di sicurezza di diversi metri e di non bruciare la corteccia. Insomma, la pianta è la più velenosa al mondo. La sua resina bianca è caustica e velenosa; una sola goccia è in grado di provocare forti ustioni. Persino le gocce di pioggia provenienti dai rami della mancinella sono pericolose.

Ma gli effetti della pianta sono conosciuti sin dai tempi più antichi: non a caso il poeta Teocrito (315 a.C. – 260 a.C. circa) la indicò come una delle più impiegate dalle fattucchiere per i propri riti. Proprio da qui, si dice, trasse ispirazione nel 1937 Walt Disney per creare la celebre mela stregata con cui la perfida Grimilde, sotto le mentite spoglie di vecchina indifesa, cerca di eliminare per sempre la figliastra Biancaneve nell’omonimo film di animazione.

18.242 visualizzazioni
Chiudi
Caricamento contenuti...